Stop a chi getta mascherine e guanti per terra: multa salata in arrivo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:39

Per ora rimane un’iniziativa solitaria di Nardò (Lecce), ma ben presto potrebbe estendersi in tutta Italia.

Un’iniziativa della provincia leccese di Nardò che potrebbe – e dovrebbe – estendersi in tutta Italia: una multa di 450 euro a chi viene sorpreso a gettare mascherine e guanti per terra.

L’idea è nata dopo che negli ultimi giorni sono stati trovati centinaia di dispositivi di sicurezza usati, abbandonati nei pressi di supermercati e altri punti vendita. Un rischio per la salute.

I trasgressori rischiano un multa sino a 450 euro. Il sindaco Pippi Mellone ha firmato l’ordinanza contro coloro che gettano per strada e sui marciapiedi i guanti e le mascherine utilizzate contro il contagio del coronavirus.

Nessuna tolleranza, dunque, verso quelli che Mellone definisce “sporcaccioni”.

“Un problema non solo dal punto di vista della pulizia e del decoro – spiega l’assessore all’Ambiente Mino Natalizioma teoricamente anche un rischio per la salute per un ipotetico contagio”. 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: IL TRUCCO CHE USANO I MEDICI PER FAR ADERIRE LE MASCHERINE AL VISO

Aumentare i cestini per i rifiuti

A questo proposito, il Comune promette che per incoraggiare e sostenere un corretto comportamento dei cittadini saranno installati, nelle aree urbane maggiormente sensibili, ulteriori cestini per la raccolta indifferenziata.

Tutti insieme si cerca così dunque di aiutare non solo la salute dei cittadini ma anche quella della città tutta e delle sue strade.