Mia Martini, chi era? Biografia, Carriera e Vita Privata

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:20

Ecco cosa bisogna sapere sulla vita e la carriera di Mia Martini, una delle artiste più celebri della storia della musica italiana. Biografia, Carriera e Vita Privata

Mia Martini
Fonte Instagram – @giusypaolillo

Un nome, una leggenda. Mia Martini è stata tra le voci italiane più belle di sempre e sebbene siano passati già 20 anni dalla sua dipartita, il popolo italiano porta ancora nel cuore le sue canzoni più belle.

Nonostante abbia avuto un’esistenza non proprio semplice, è riuscita a sopperire alle difficoltà, mantenendo sempre una grande dignità sia sul palco che al di fuori. Ripercorriamo le tappe più importanti della sua vita artistica e privata.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Nadia Toffa tra le più cercate su Google nel 2019 insieme a Mia Martini

Mia Martini biografia

Mia Martini
Fonte Instagram – @radioprizziofficial

Il suo vero nome è Domenica Rita Adriana Bertè ma ovviamente nel mondo è celebre con lo pseudonimo di Mia Martini. È nata il 20 settembre 1947 a Bagnara Calabra in provincia di Reggio Calabria ed è la secondogenita di 4 figlie. Passa l’infanzia e l’adolescenza nelle Marche dove il padre Giuseppe Radames Berté presta servizio come insegnate di latino e greco. Fin da piccola scopre la sua vocazione per il canto, ma inizialmente non riceve grandi consensi.

Mia Martini canzoni

La svolta avviene negli anni ’70 quando incontra Alberigo Crocetta, storico fondatore del Piper oltre che scopritore di talenti (su tutti Patty Pravo). L’album Oltre la Collina e il singolo Padre Davvero le hanno spalancato le porte del successo proseguito poi con i brani Piccolo Uomo, Minuetto (con entrambe le canzoni ha vinto il Festival Bar), Donna Sola, Il Guerriero e Per Amarti (solo per citarne alcuni). Sono gli anni delle grande collaborazioni con Charles Aznavour e Ivano Fossati. Ritorna in scena nel 1981 dopo due interventi alle corde vocali presentando al Festival di Sanremo E non finisce mica il Cielo. Due anni dopo decide di ritirarsi per via una maldicenza secondo cui lei fosse portatrice di sventure. Torna sul palco nel 1989 con Almeno tu nell’universo, che le apre di nuovo le porte del successo. Si rimette in carreggiata grazie ad altri grandi brani storici come Gli uomini non cambiano, La Nevicata del ’56 e Cu’mme in con Roberto Murolo ed Enzo Gragnaniello.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Loredana Bertè: il suo dolore immenso per la morte di Mia Martini

Mia Martini vita privata

A differenza di altre grandi star, ebbe un solo grande amore: Ivano Fossati. I due si sono incontrati nel 1977 creando un’intesa importante sia a livello professionale che sentimentale. La loro storia finisce negli anni ’80 a causa della gelosia dell’uomo, come confermato dalla stessa Mia. La sua morte è ancora oggi avvolta nel mistero. Infatti è stata trovata il 14 maggio del 1995 nella sua casa di Cardano al Campo in provincia di Varese, ma il decesso era avvenuto già due giorni prima. Secondo l’autopsia a stroncarla è stata un arresto cardiaco dovuto ad overdose di cocaina. Al suo funerale svolto il 15 maggio 1995 a Busto Arsizio presso la chiesa di San Giuseppe hanno preso parte diverse personalità del mondo della musica.

Per quanto concerne le curiosità del suo privato, nel ’69 ha passato una notte in carcere in Sardegna dopo essere stata scoperta con una canna all’interno di una discoteca. Negli anni ’70 ha formato a Roma un trio musicale con la sorella Loredana Bertè e Renato Zero. Tra le altre curiosità spicca la fede per il Napoli (fu messa una bandiera del club partenopeo sulla sua tomba) e che dal 1996 il premio della critica del Festival di Sanremo porta il suo nome.