Fase 2, cosa posso e non posso fare? Le risposte a 10 domande frequenti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:41

In vigore la Fase 2. Ecco le risposte alle domande più frequenti per essere bene informati e non farsi cogliere impreparati in questa nuova fase

fase 2
Pixabay

Il nuovo dpcm del 26 aprile sarà in vigore dal 4 maggio. Tante le novità introdotte, in particolare la possibilità di fare visita ai congiunti che vivono nella stessa Regione, la riapertura dei giardini e parchi pubblici.

Ore è altrettanto obbligatorio l’utilizzo della mascherina nei luoghi chiusi accessibili al pubblico, come i mezzi pubblici e i vari esercizi commerciali. Obbligo di restare chiusi in casa ancora per coloro che hanno sintomi affini a sindromi respiratorie e temperatura superiore a 37.5°.

Inoltre, è consentita l’attività motoria e sportiva anche al di fuori del raggio dei 200 metri. Ora vediamo nello specifico tutte le domande più frequenti.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE – Autocertificazione, modulo Fase 2: cosa cambia e dove scaricarla

Fase 2, la risposta a 10 domande frequenti

faq
Instagram

Ecco una lista di interrogativi che molto spesso i cittadini hanno riguardante il nuovo dpcm.

Chi sono i congiunti?

La definizione di questo termine si può ricavare indirettamente dalle norme sulla parentela e affinità, in ambito di responsabilità civile. Si ritengono “congiunti”: i coniugi, i conviventi, i partner delle unioni civili, persone legate da uno stabile legame affettivo, parenti fino al sesto grado.

Posso spostarmi per fare visita a qualcuno?

Sono consentiti gli spostamenti per incontrare esclusivamente i propri congiunti poiché da considerarsi tra gli spostamenti giustificati per necessità. In occasione di questi incontri devono essere rispettate delle norme: divieto di assembramento, distanziamento interpersonale di almeno un metro e l’obbligo di usare le mascherine per la protezione delle vie respiratorie.

Posso uscire per fare una passeggiata?

Si può uscire dal proprio domicilio solamente per recarsi al lavoro, per motivi di salute, per necessità o per svolgere attività sportiva o motoria all’aperto. Tutti gli spostamenti sono soggetti al divieto di assembramento e all’obbligo di mantenere la distanza di sicurezza di almeno un metro.

Chi ha febbre superiore a 37.5° o sintomi da infezione respiratoria può uscire?

No, devono rimanere presso il proprio domicilio e limitare al massimo i contatti sociali, contattando il proprio medico curante.

Si può uscire per acquistare altri beni diversi da quelli alimentari?

È consentito, ma solo per acquistare prodotti che rientrano nelle categorie di generi di cui è ammessa la vendita, espressamente previste dal Dpcm 26 aprile 2020.

Si può rientrare al proprio domicilio, residenza o abitazione se ci si trova fuori?

Sì, anche se ci si trova in regioni diverse.

Una volta che si sia fatto rientro presso il domicilio/abitazione/residenza, come consentito dal dPCM 26 aprile 2020, è possibile spostarsi nuovamente al di fuori della Regione di domicilio/abitazione/residenza raggiunta?

Lo spostamento fra Regioni è consentito esclusivamente per comprovate esigenze lavorative o assoluta urgenza o motivi di salute.

Posso accompagnare un figlio minorenne al parco?

Sì, è consentito ma rispettando il distanziamento interpersonale di un metro e il divieto di assembramento.

Posso fare attività sportiva o motoria?

L’attività sportiva e motoria all’aperto è consentita solo se è svolta individualmente, a meno che non si tratti di persone conviventi. Sarà possibile la presenza di un accompagnatore per i minori o per le persone non completamente autosufficienti. Bisogna, però, rispettare la distanza interpersonale di almeno due metri, se si tratta di attività sportiva, e di un metro, se si tratta di semplice attività motoria. Sono comunque vietati gli assembramenti.

Posso andare in bicicletta?

Rispettando la distanza di sicurezza, ne è consentito l’uso per raggiungere la sede di lavoro, il luogo di residenza o i negozi che proseguono l’attività di vendita. È inoltre consentito utilizzare la bicicletta per svolgere attività motoria all’aperto.

Posso andare al cimitero dai miei cari?

Sì, ovviamente stando nella propria Regione, sempre nel rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro e del divieto di assembramento.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE – Fase 2 coronavirus, nuovo protocollo sicurezza lavoro: cosa cambia?

Quali sono le regole per gli spostamenti da e per l’estero?

Per queste informazioni è consigliabile consultare il sito del Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale.