Avocado, come coltivarlo in casa? Ecco la giuda passo dopo passo

L’avocado è sempre più utilizzato nella nostra cucina, ma come possiamo fare ad avere una piantina in casa ed avere una scorta senza fine? Ecco la giuda passo dopo passo

Avocado, come coltivarlo in casa? Ecco la giuda passo dopo passo
Avocado, Fonte foto: Pixabay

Nella cucina italiana, sempre più spesso, utilizziamo l’avocado e forse ci piacerebbe avere una piantina per coltivarli in casa: ecco una giuda passo dopo passo.

Questa pratica è davvero semplice e non bisogna avere per forza il cosiddetto pollice verde, ma dobbiamo fare attenzione ad alcune particolarità. La prima cosa da fare è prendere il seme che troviamo all’interno del frutto e da qui far crescere il nostro albero.

Dopo aver reperito il seme dobbiamo intagliare su di esso una croce ed metterlo per intero in un vaso. Prima di metterlo nel vaso, però, dobbiamo immergere il seme in un bicchiere colmo d’acqua ed attendere che vengano fuori le radici. Questo passaggio, molto importante, va fatto in un luogo pieno di luce.

La crescita delle prime radici, di solito, avverrà dopo le prime due oppure quattro settimane e dobbiamo aspettare che le radici arrivano a 10 centimetri.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> FRAGOLE, COME TENERE UNA PIANTINA IN CASA PER UN CONSUMO GIORNALIERO

Come coltivare l’avocado in casa? Ecco tutti i passaggi da fare per avere un bellissimo albero

Avocado, come coltivarlo in casa? Ecco la giuda passo dopo passo
Avocado, Fonte foto: Pixabay

L’avocado è molto utilizzato e altrettanto amato, ma spesso a causa del suo elevato prezzo non lo acquistiamo dal nostro fruttivendolo di fiducia. Possiamo però trovare una soluzione cioè: far crescere un albero in casa nostra.

Dopo i diversi passaggi già descritti i precedenza dobbiamo prendere il nostro seme e metterlo in un vaso con del comune terriccio. Di solito, per vedere i primi risultati, dobbiamo aspettare circa un mesetto.

Il trapianto di questa pianta dovrebbe essere effettuato in primavera. Per quanto riguarda la cura, invece, dobbiamo essere a conoscenza che quest’albero ha bisogna di molta acqua e dobbiamo fare molta attenzione affinché il terreno non diventi asciutto.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> GELSO NERO, GUSTOSO E SALUTARE: ECCO PERCHÉ MIGLIORA LA VISTA

Per avere i primi frutti dal nostro albero dobbiamo attendere circa sei anni, ma il risultato sarà davvero sorprendente e potremmo avere una scorta a vita.