Sindaco Canonica D’Adda: “Uomini e Donne: Spesa a giorni alterni”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:05

Sindaco Canonica D’Adda è oggi in collegamento a Pomeriggio Cinque per parlare della sua decisione presa a proposito della spesa nella sua cittadina

Sindaco Canonica D'Adda
foto facebook Sindaco Canonica D’Adda

Pomeriggio Cinque è iniziato oggi con una nuova puntata in onda su Canale Cinque come sempre con Barbara D’Urso che parla degli aggiornamenti riguardo l’emergenza del Coronavirus.

In collegamento il Sindaco di una cittadina in provincia di Bergamo, che proprio in questi giorni, ha deciso che la spesa può essere fatta alcuni giorni dai maschi e altri giorni dalle femmine, escluso la farmacia.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: ADRIANA VOLPE, SFIDA SU INSTAGRAM: “ECCO COME PARTECIPARE”

Sindaco Canonica D’Adda: “spesa a giorni alterni”

Sindaco Canonica D’Adda è adesso in collegamento a Pomeriggio Cinque per parlare con la padrona di casa della sua nuova e particolare ordinanza.

Il provvedimento è semplice e molto efficace, altri comuni hanno adottato altre soluzioni, in questo caso il controllo è immediato, può essere fatto dalla Polizia locale o da chi lavora ai supermercati guardando le persone, i giorni sono dispari e non potevamo dividere in le cose in modo perfetto, ma questo è un preteso e le polemiche si sono scatenate in maniera forte. Abbiamo deciso di  cominciare con gli uomini e poi le donne, senza polemica e gli uomini che sono più patentati delle donne specialmente nelle coppie di anziani e cosi  possono integrare la spesa”.

Ma non è tutto, il Sindaco continua: “Poi abbiamo diviso in base alle persone totali che formano il paese e questa differenza esiste perchè ci sono più uomini che donne. Sopra i sessantacinque anni la spesa la portiamo noi, le altre cose le possono fare. La separazione non mi sembra una cosa assurda e va nella tutela della salute pubblica”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: ANTONELLA ELIA INCIDENTE AL GRANDE FRATELLO VIP

Certo la decisione del primo cittadino non viene compresa da tutti, sono infatti molti i cittadini che escono quando non è il giorno prestabilito e molto i commenti negativi rispetto a questa decisione. La stessa conduttrice si mostra perplessa ma convinta che la decisione del Sindaco sia fatta per una giusta causa e per debellare il Coronavirus.