Coronavirus: i giocatori della Roma tagliano il loro stipendio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:49

Coronavirus: i giocatori della Roma tagliano il loro stipendio per l’acquisto di materiali sanitari. Tutta la squadra ha partecipato all’iniziativa. 

Roma
AS Roma (Fonte Instagram)

Molti volti dello spettacolo si sono messi in prima linea per attivare campagne benefiche in favore degli ospedali collassati dall’emergenza sanitaria.

Non da meno sono state le squadre di calcio e i singoli giocatori che hanno versato cospicue somme alle strutture in difficoltà.

Come è noto molti atleti hanno partecipato singolarmente alla raccolta fondi Ferragni-Fedez che in pochissimo tempo ha raccolto quattro milioni di euro, investiti nella realizzazione di una nuova area di terapia intensiva al San Raffaele.

Anche l’ ASRoma sia come squadra sia attraverso i singoli calciatori e lo staff ha promosso iniziative benefiche.

LEGGI ANCHE –> LA NUOVA TERAPIA INTENSIVA DEI FERRAGNEZ: PRONTA VENERDÌ 20 MARZO

Coronavirus: i giocatori della Roma e lo staff decidono di tagliarsi un giorno del loro stipendio per l’emergenza sanitaria

Coronavirus
Ospedale Spallanzani di Roma (Fonte Instagram)

A renderlo noto è stata proprio la società. I giocatori di comune accordo anche con lo staff hanno deciso di tagliarsi un giorno del loro stipendio per devolverlo alla campagna Covid-19.

Sui canali social della squadra si trova scritto questo:

Giocatori e lo staff dell’ASRoma hanno scelto di donare un giorno del loro stipendio alla campagna per il COVID19. Il Club ha quindi ordinato: 3 ventilatori per la terapia intensiva, 5 per la terapia subintensiva, 8 letti per la terapia intensiva

Un gesto davvero ammirevole e soprattutto concreto. Infatti come scritto nel post social, la donazione ha avuto un riscontro immediato. In questo modo si è evitato che i soldi raccolti potessero rimanere fermi o addirittura inutilizzati. Cosa che stava accadendo a Brescia, dove si erano raccolti otto milioni di euro che per diversi giorni, a causa di intoppi burocratici, non si sapeva come sarebbero stati investiti. Ora pare che lo stallo sia stato superato.

LEGGI ANCHE –> TOTTI, CAMPIONE DI SOLIDARIETÀ: DONATI 15 MACCHINARI ALLO SPALLANZANI

Inoltre c’è da ricordare che anche Francesco Totti, sempre in prima linea sul fronte delle iniziative benefiche, ha collaborato insieme all’azienda Dash per promuovere una campagna in favore dello Spallanzani di Roma. La raccolta è iniziata il 14 marzo ed era in aiuto alle nuove camere di terapia intensiva che l’ospedale aveva costruito. Totti insieme a Dash ha donato 15 apparecchi per il monitoraggio dei parametri vitali dei pazienti in terapia intensiva