Michelle Hunziker, madre in crisi: il dramma annunciato su Instagram

Michelle Hunziker si sfoga su Instagram, parlando ironicamente di quanto sia difficile accedere alle lezioni online della scuola della figlia Sole.

Michelle Hunziker

Con le scuole chiuse per il Coronavirus, le mamme e i papà di tutta Italia aiutano i propri figli ad accedere alle piattaforme messe a disposizione dagli istituti scolastici.

Nessuno si salva, neanche la bellissima e simpatica conduttrice Michelle Hinziker.

La figlia più grande, Sole, ha iniziato la prima elementare e come tutti i suoi compagni di classe deve seguire le lezioni telematiche.

LEGGI ANCHE –> MICHELLE HUNZIKER: ARRIVA IL FORTE APPELLO PER COMBATTERE IL CORONAVIRUS

Michelle Hunziker parla su Instagram delle difficoltà che sta avendo per accedere alle lezioni online della scuola, cercando conforto in altri genitori.

Michelle Hunziker e le figlie
MILAN, ITALY – OCTOBER 10: Michelle Hunziker is seen with her daughters Sole Trussardi and Celeste Trussardi on October 10, 2018 in Milan, Italy. (Photo by Robino Salvatore/GC Images)

Un divertente sfogo quello di Michelle sul suo porfilo Instagram in cui parla della complessità di far seguire alla figlia Sole le lezioni sulla piattaforma online.

Di certo è un dilemma che ogni famiglia sta vivendo in questo momento e così la conduttrice si appella agli altri genitori.

La donna scherzosamente elenca tutti i procedimenti tortuosi che ci vogliono per accedere alla lezione telematica tra password lunghissime dai caratteri arabi e le infinite fotocopie.

Tanto che chiude il simpatico monologo dicendo che dopo aver superato le varie prove, la maestra ha annuciato la fine della lezione.

Quando finamente sono riuscita a collegarmi con la scuola, Sole è riuscita a sedersi e la maestra dice: “Bene, bambini abbiamo terminato la lezione di oggi”. Sono stata due ore a cercar di capire, ragazzi! ma questa cosa sta succedendo solo a me?

Detta così sembra un vero e proprio incubo che sicuramenete stanno vivendo altre mamme. Tuttavia è da apprezzare la velocità delle scuole italiane di attrezzarsi a trovare una valida soluzione per evitare di far rimanere indietro con il programma bambini e ragazzi.

Sicuramente i passaggi da compiere per accedere a queste app sono particolarmente lunghi, ma una volta completati consentono ai ragazzi di seguire i vari insegnamenti.

LEGGI ANCHE –> CORONAVIRUS IL MINISTERO INNOVAZIONE PROMUOVE “SOLIDARIETÀ DIGITALE”

Inoltre c’è anche da considerare un fattore decisamente importante che è quello di tenere occupati per qualche ora i propri figli. Tra smart working e varie faccende trovare soluzioni per intrattenere i ragazzi diventa un’impresa ardua e complicatissima.