Coronavirus, alle 18:00 flash mob: si canta l’inno d’Italia dalla finestra

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:02

Il popolo italiano durante l’emergenza coronavirus sta riscoprendo il patriottismo. Appuntamento alle ore 18:00 dai balconi e dalle finestre per cantare tutti insieme l’inno nazionale 

Coronavirus, Italia
Bandiera Italiana (Fonte Pixabay)

L’Italia non si arrende. Nonostante il coronavirus continui ad avanzare (è fisiologico in questa fase), il popolo del Bel Paese vuole reagire con quello spirito che da sempre lo contraddistingue. Canti, balli e un ritrovato senso di appartenenza sono gli ingredienti principali, che gli italiani hanno deciso di utilizzare per sopperire alla reclusione forzata (ma sacrosanta) in casa imposta dal governo a scopo cautelativo.

In queste ore si stanno facendo sempre più insistenti le voci circa un flash mob fissato per le ore 18:00 del 13 marzo. Tutti alla finestra con una bandiera o un vessillo dell’Italia per cantare tutti insieme l’inno di Mameli “Fratelli d’Italia”. Secondo altre indiscrezioni invece sembra che si tratti di un momento canoro senza nulla di prestabilito, con il solo scopo di stare uniti in nome della musica. La prima ipotesi appare più probabile, più che altro sul piano del ordine e della coordinazione dell’evento.

LEGGI ANCHE -> LA LUCE DI MARIA AI TEMPI DEL COVID-19: FEDE E PREGHIERIA NEL WEB

LEGGI ANCHE -> IL CORONAVIRUS RAGGIUNGE UOMINI E DONNE: LA PANDEMIA CAMBIA TUTTO 

Coronavirus, flash mob Italia: com’è nata l’iniziativa

Italia
Italia (Fonte Pixabay)

La geniale idea è frutto dell’ingegno dei cittadini di Vò Euganeo uno dei fulcri in cui è iniziato l’incubo Covid-19 nel nostro paese. Grazie al regime di quarantena già in atto da diverse settimane, il piccolo paese veneto sembra essere venuto a capo della situazione e adesso vuole dare conforto alle altre parti d’Italia che stanno vivendo la medesima situazione.

Già al di fuori dei confini della regioni sono diversi i posti in cui la gente ha deciso di esporre simboli riconducili al nostro amato tricolore. Un piccolo gesto simbolico che serve per farci capire che a prescindere dalle differenze territoriali, siamo tutti uguali e soprattutto uniti per vincere questa battaglia. L’auspicio è che la voce si diffonda e che un po’ tutti aderiscano a questa iniziativa significativa. Insomma, oggi alle 18:00 prendiamo iniziativa, tiriamo fuori la voce e facciamo sventolare al cielo la bandiera italiana.