La Luce di Maria ai tempi del Codiv-19: fede e preghiera nel web

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:35

“La Luce di Maria” è una pagina Facebook che si fa comunità, un sito che si rende veicolo di un’informazione animata dalla devozione nella Madonna di Medjugorje

La Luce di Maria
Preghiera di Ringraziamento quotidiana Live della Luce di Maria

Web e preghiera, due mondi tutt’altro che in antitesi se confluiscono in un’esperienza  alimentata dalla fede e dalla speranza per dimostrare non solo quanta forza risiede nel pregare assieme ma anche di quanto la nostra società abbia bisogno di riscoprirne la bellezza, soprattutto in tempi complicati come quelli che stiamo vivendo.

“La luce di Maria” costituisce un’esperienza quasi unica nel suo genere, capace di creare una rete di preghiera su uno strumento considerato fin troppo controverso come il web.
“Nasce tutto da un’ispirazione che arriva da Medjugorje” ha spiegato il caporedattore Cristiano Sabatini, “in particolare da una preghiera delle due persone che possiamo definire i fondatori di questo blog, Davide e Stefano. Siamo attorno al 2014 quando, di fronte a una preghiera, hanno avuto una sorta di ispirazione per diffondere la Parola, il messaggio del Vangelo a tutti e con tutti i mezzi”.

Lo scopo di questo blog nelle parole di Cristiano:“Nel nostro sito raccontiamo i momenti in cui queste ispirazioni si sono verificate…..mettendo le preghiere, raccontando un po’ di Medjugorje e cose di questo genere. Con gli anni il sito si è evoluto e la pagina Facebook ha preso sempre più piede….Quello che cerchiamo di fare è di lasciare spazio al lato devozionale, cercando di dar risalto anche a santi meno conosciuti. Stiamo cercando di farlo anche con storie più o meno contemporanee”.

I risultati ottenuti sono sconvolgenti sulle dirette Facebook e Youtube. Particolarmente intenso il Rosario della mezzanotte, per il quale sono 1500 i fedeli collegati in diretta: “Siamo felici – ha spiegato a Interris.it , Cristiano Sabatini – che ci sia un elevato riscontro: significa che ciò che facciamo viene accolto e recepito. E questa è una grande responsabilità”. Poi prosegue:”C’è una fame di preghiera forte e ci rende felici che questo servizio che cerchiamo di fare sia accolto e recepito”.

Come si articola il blog?

Medjugorje
Medjugorje

Il blog si articola in vari momenti” spiega ancora il caporedattore Cristiano:”In questo momento, ogni giorno, mettiamo la preghiera del giorno contro il coronavirus, scritta magari da un vescovo o invocazioni di santi. Alle 12, ogni giorno, abbiamo l’Angelus in diretta da Medjugorje davanti alla parrocchia di San Giacomo. Lo stesso la mattina con la preghiera davanti al Cristo risorto.

Alle 15 preghiamo quasi tutti i giorni la Divina misericordia. Abbiamo avuto poi l’ok da un sacerdote che viene spesso ai nostri incontri che si è detto disponibile a celebrare la messa della Luce di Maria, naturalmente a porte chiuse.

Questo è ciò che cerchiamo di portare come diretta sul social. Sul sito cerchiamo di mettere qualche articolo, specie in questo momento, che dia un indirizzo di speranza dando comunque delle informazioni, invitando a rispettare le indicazioni che ci vengono date. Ricordando che la preghiera aiuta sempre”.

Il successo della pagina dimostra che in realtà il web possiede una funzione potenzialmente molto importante, nonostante spesso dia adito a tanta disinformazione, tante fake. “E’ per questo” conclude Cristiano Sabatini “che la responsabilità che abbiamo noi che scriviamo della fede sta nell’essere attenti a quello che diciamo e scriviamo. Siamo quella piccola luce che Cristo ci chiede di essere.