Coronavirus: calciatore ci scherza ed ora rischia una squalifica – VIDEO

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:23

Il centrocampista del Tottenham, Dele Alli, ha recentemente pubblicato qualcosa di cattivo gusto sui social, la FA pensa ad una squalifica

Coronavirus: calciatore ci scherza ed ora rischia una squalifica
Dele Alli (Fonte foto: en.as.com)

Le scuse e la cancellazione, sono arrivate troppo tardi, Dele Alli, potrebbe essere squalificato per delle battute sul coronavirus.

Il centrocampista della Nazionale inglese, potrebbe essere nei guai, dopo un video pubblicato su Snapchat, dove scherza sul virus che sta terrorizzando il mondo. La FA sta già analizzando l’accaduto.

LEGGI ANCHE: FRANCESCO TOTTI CAMBIA VITA: L’ANNUNCIO SU TWITTER

LEGGI ANCHE: WANDA NARA FA SPERARE I FAN IN UNA STORY: “È UN MASCHIETTO”

Alli nei guai dopo un video dove scherza sul Coronavirus

Coronavirus: calciatore ci scherza ed ora rischia una squalifica
Daily Star (Fonte foto: dailystar.co.uk)

Il calciatore, si era ripreso in aeroporto, con una mascherina davanti la bocca, per poi inquadrare da lontano un asiatico, probabilmente cinese, con una didascalia che recitava: “Corona cheee? Guardate il video con volume alto”. Il tutto, per concludere inquadrando un gel per l’igiene delle mani. Il problema è nato quando il Daily Star ha ‘rubato il video’, facendolo girare, facendo scaturire l’indignazione di tanti, su un tema molto serio, che tra l’altro sta tenendo sulle spine anche l’Italia, con le prime diagnosi ai cinesi ricoverati allo Spallanzani.

Il video, rimosso poi dal classe ’96 che ha chiesto scusa, è però già in rete ed è possibile vederlo qui sotto, per valutare la gravità della situazione:

FONTE: YOUTUBE

Valutazioni che verranno fatte anche dall’organo di maggior importanza del calcio inglese, la FA, che vorrebbe capire se il video, fosse o meno indirizzato al pubblico, visto che figurava su un profilo privato del calciatore. In ballo, possibili sanzioni o anche una squalifica, perché anche se le cose sono avvenute fuori da un campo da gioco, un personaggio pubblico così seguito non dovrebbe dare il cattivo esempio, con giochini così sciocchi. Ed a tal proposito, è intervenuto anche un portavoce di Kick It Out, organizzazione che si serve dello sport, per combattere il razzismo, affermando: “Siamo rimasti delusi nel vedere il video recentemente pubblicato da da Dele Alli sui suoi social media. Tuttavia, siamo lieti di sapere che Dele abbia riconosciuto il proprio errore”.