Coccolatori di maiali: nuova frontiera del lavoro in arrivo dagli Usa

L’annuncio di offerta di lavoro come “coccolatori di maiali” è stato pubblicato dalla Cotton Branch Farm Animal Sanctuary negli Stati Uniti 

Coccolatori di maiali
Maialini (Fonte Pixabay)

Cerchi un lavoretto alternativo e dinamico al tempo stesso e che preveda il contatto diretto con gli animali? Bene, una buona dritta in tal senso arriva dagli Stati Uniti, dove le mansioni bizzarre sono sempre all’ordine del giorno. L’ultima trovata in tal senso, è quella della ricerca di “coccolatori di maialini orfani”. A lanciare la proposta è una fattoria tipica, nella fattispecie la Cotton Branch Farm Animal Sanctuary situata a Leesville in Carolina del Sud.

Sul proprio sito internet l’azienda ha pubblicato un annuncio in cui specifica di essere alla ricerca di un volontario che sia in grado di aiutare i maialini a rapportarsi con gli esseri umani. L’obiettivo è quello di renderli più socievoli in modo tale da poterli rendere adottabili. Solo con una buona preparazione potranno essere dei buoni amici per l’uomo.

LEGGI ANCHE-> ANIMALI IN DOLCE ATTESA, QUESTE FOTO DI COMMUOVERANNO 

LEGGI ANCHE-> ANIMALI DOMESTICI, SPAZZOLARLI BENE AIUTA A DIFENDERLI DAL FREDDO

Coccolatori di maiali, i requisiti per accedere alla mansione

Coccolatori maiali
Maiale (Fonte Pixabay)

Per poter ambire a questa curiosa opportunità non servono dei pre-requisiti stratosferici, bensì basta avere buona volontà, voglia di coccolare i piccoli animali rosa e aver compiuto la maggiore età. Dunque non serve avere un’esperienza simili (sarebbe davvero difficile averla già maturata), ma solo tanto amore abbinato ad un grande quantitativo di pazienza. Naturalmente è indispensabile anche una buona dose di sensibilità. Gli animali che arrivano al Cotton Branch Farm Animal Sanctuary sono per lo più orfani, avanti con l’età o reduci da esperienze traumatiche e di maltrattamento.

Per questo è bene avere con loro soprattutto in fase embrionale un approccio votato alla delicatezza e alla comprensione. L’obiettivo è proprio rendere questi poveri esseri più pronti a rapportarsi con il mondo e fargli capire che possono essere amati e desiderati nonostante le avversità della vita. Insomma, chi sarà scelto per forza di cose, sarà una persona speciale e anche un privilegiato. Niente stress, niente compiti proibitivi. Solo tante coccole per i piccoli maialini, che in fin dei conti non aspettano altro.