Frutta dopo cena: fa bene o male? La verità arriva dalla scienza

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:24

Spesso ci siamo sentiti dire che la frutta dopo cena fa male e ingrassare, ma sarà vero? Ecco la verità che arriva direttamente dalla scienza

Frutta dopo cena fa bene o male? La verità arriva dalla scienza
Anguria e altro, Fonte: Pixabay (https://pixabay.com/it/photos/frutta-anguria-cuore-mirtilli-more-2367029/)

Nel corso degli anni, la frutta dopo cena è stata spesso oggetto di discussione e a volte demonizzata. Di frequente, infatti, uno degli alimenti più sani e genuini di tutti i tempi è stato “accusato” di far male all’organismo soprattutto se mangiato dopo i pasti principali della giornata. Sarà vero? Ecco cosa dice la scienza in merito.

La frutto dopo i pasti non fa male a rivelarlo è uno studio condotto dall’Istituto superiore di sanità. Secondo lo studio, mangiare male, pere, arance o altro, non apporterebbe al corpo umano alcun problema.

La frutta, in alcuni casi, può far gonfiare l’addome a causa di alcuni componenti contenuti al suo interno. Ciò, però, accede soltanto in alcuni casi e in alcune persone con particolare sensibilità ai componenti contenuti all’interno dell’alimento.

Tra questi vi sono le persone che soffrono di colite ulcerosa e sindrome dell’intestino irritabile. In tutti gli altri casi, invece, la frutta fa davvero bene e apporta tantissimi benefici all’organismo.

LEGGI ANCHE –> YOGURT, PROPRIETÀ E BENEFICI: INSIEME AL MIELE UN VERO PORTENTO PER LA SALUTE

La frutta dopo cena non fa male, lo dice la scienza: ecco alcuni benefici

Frutta dopo cena fa bene o male? La verità arriva dalla scienza
More, lamponi e mirtilli, Fonte: Pixabay (https://pixabay.com/it/photos/sfondo-frutti-di-bosco-bacca-more-2277/)

La frutta, dunque, non fa male dopo i pasti e anzi può portare al nostro organismo tantissimi benefici in quanto ricca di proprietà benefiche. L’alimento in questione, come detto nel paragrafo precedente, può nuocere soltanto ad alcune persone con particolari sintomatologie e in questi casi è meglio consultare il proprio medico di fiducia.

Secondo diversi studi, infatti, i diversi frutti possono essere consumati anche cinque volte al giorno. Il consumo di tale alimento, infatti, aiuterebbe a diminuire il rischio di diverse malattie, tra cui: infarto; ipertensione e altre.

Per la Sinu, Società italiana di nutrizione umana, bisognerebbe consumare la frutta almeno tre volte al giorno quando lo si ritiene più opportuno e/o comodo.

L’alimento in questione può essere consumato anche a fine pranzo o cena, ovviamente, non bisogna abusarne in quanto al suo interno vi è molto zucchero.

LEGGI ANCHE –> DORMIRE POCO FA INGRASSARE? LA VERITÀ GRAZIE ALLA SCIENZA

I frutti non avranno nessun effetto dannoso sull’organismo, anzi i benefici che apporterà saranno notevoli.