Harry e Meghan, dal Canada arriva un benvenuto…con riserva

Non delle migliori, le premesse all’arrivo dei Duchi di Sussex in Canada. Con una petizione alcuni cittadini hanno chiesto loro di pagarsi la sicurezza

Canada, benvenuto ai duchi di Sussex...con riserva
Harry e Meghan (Fonte foto: thesocialpost.it)

Belli, giovani e coraggiosi, anche se ormai ufficialmente sprovvisti di titoli Reali.

Di certo non manca modo di far parlare di sé, anche se Harry e Meghan, sono andati via dalla Gran Bretagna, proprio per amore della privacy. In questi primi periodi di post-ammutinamento però, sarà difficile per i due, non leggere i loro nomi, su tanti tabloid che ne riporteranno momenti felici e difficoltà.

Fresche, le notizie che vedono la Duchessa di Sussex, Meghan Markle, intenzionata a querelare il fotografo, che l’ha ritratta insieme al piccolo di casa, Archie, senza autorizzazione, rendendo pubblica l’immagine del volto del bambino. Meghan, era in effetti intenzionata a vivere le sue prime ore di libertà, godendosi una passeggiata, una delle prime in Canada, insieme al figlio e due cani, in attesa del rientro dall’Inghilterra, del marito, Harry, ormai ex principe.

LEGGI ANCHE: GOT, SOPHIE TURNER: “UNO SPIN-OFF SU SANSA? NO, A MENO CHE…”

Canada, benvenuto ai duchi di Sussex...con riserva
I Duchi di Sussex (Fonte foto: sintony.it)

Si potrebbe dire che non se la stanno “passando bene”, per ora, i due ex reali di Inghilterra, che in Gran Bretagna, hanno ancora la loro casa, per i rientri in patria dovuti a convenevoli familiari, la residenza di Frogomore Cottage, da poco restaurata con soldi pubblici, prontamente restituiti dai Duchi.

Proprio di fondi pubblici però, si è parlato, a quanto pare, anche in Canada, Paese che ospiterà Harry e Meghan. Se è vero che il Canada è riconosciuto come tra i Paesi con la popolazione tra le più gentili ed ospitali al mondo, è anche vero che qualche conticino, bisogna pur sempre farselo, ed ecco, la petizione online, firmata da oltre 80.000 canadesi.

Si chiede in pratica, ad Harry e Meghan, di pagarsi a spese proprie, la sicurezza, visto che questa spesa comporta una perdita pari a circa 800.000 euro l’anno e che i cittadini non hanno intenzione, di far gravare sulle loro tasse. Tutto però, condito dalla proverbiale gentilezza di cui sopra, nella nota stilata da Aaron Wudrick, presidente della Canadian Taxpayer Federation, l’associazione che ha raccolto le firme. Così, la nota: “Tutti augurano a Meghan e Harry il meglio per diventare finanziariamente indipendenti, ma dobbiamo essere chiari su una cosa: i contribuenti canadesi non dovrebbero coprire le loro bollette”.

Segue, dichiarando: “La Federazione dei contribuenti canadesi sta lanciando questa petizione per assicurarsi che il Primo Ministro Justin Trudeau sappia che i canadesi sono felici di accogliere la coppia fintanto che pagano a modo loro”.

LEGGI ANCHE: MICHELLE HUNZIKER CONTRO SANREMO: “CERTE PAROLE PESANO COME MACIGNI”

 

Entra nel gruppo offerte di lavoro, pensioni, bonus, invalidità - 104 e news