Alimentazione: la cannabis presto nella dieta sulla nostra tavola

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:06

Cannabis in cucina? Da oggi è possibile. Dopo la pubblicazione dei limiti massimi di Thc, la pianta può essere utilizzata anche per la preparazione di pane e farina

Cannabis in cucina, da oggi si può: ora anche nel pane e nella farina
Cannabis, Fonte: Pixabay (https://pixabay.com/it/photos/piantina-cannabis-marijuana-1062908/)

La cannabis può essere utilizzata in cucina. La notizia è arrivata proprio qualche ora fa, dopo la pubblicazione da parte della Gazzetta Ufficiale in cui vi sono presenti i limiti Thc per ciascuna pietanza.

Da oggi in poi, sarà possibile preparare biscotti, oli, farine, pane, taralli e molto altro con la pianta in questione. Questa angiosperma è spesso utilizzata anche per chi ha scelto di seguire una dieta vegana, infatti, la cannabis è spesso usata per la creazione della ricotta 100% veg.

La pianta sarà dunque utilizzata nella dieta quotidiana ed entrerà a far parte dell’alimentazione di tutti.

Grazie alla pubblicazione dei limiti ci Thc (delta-9-tetraidrocannabinolo) negli alimenti, Coldiretti ha spiegato che le risposte agli agricoltori che hanno deciso di investire in questo ambito e in questo genere di angiosperma hanno ricevuto finalmente la risposta che aspettavano da molto tempo.

LEGGI ANCHE–> Ikea lancia l’allarme: “non usate questo bicchiere”, ritirato dal commercio

Alimentazione, la cannabis presto nella dieta sulla nostra tavola: ecco alcune ricette dove può essere aggiunta

Alimentazione: la cannabis presto nella dieta sulla nostra tavola
Cannabis, Fonte: Pixabay (https://pixabay.com/it/photos/cbd-cbd-kapseln-cannabidiolo-4474897/)

La cannabis dunque entrerà a far parte della dieta e dell’alimentazione quotidiana degli italiani. Grazie alla pubblicazione da parte della Gazzetta Ufficiale, in cui vi sono riportati i limiti massimi di Thc negli alimenti, la pianta in questione si troverà spesso in tavola.

Coldiretti, in merito alla questione, ha spiegato che nel Bel Paese negli ultimi cinque anni i terreni con coltivazioni di cannabis sono notevolmente aumentati. Infatti, nel 2013 gli ettari di terreno coltivati con l’angiosperma erano soltanto 400 mentre già nel 2018 gli ettari sono diventati 4.000.

Secondo quanto decretato dal ministero della salute, il limite di Thc negli alimenti come farina o integratori non deve superare i 2 milligrammi per chilo. Mentre per quanto riguarda gli oli, il limite e di 5 milligrammi per chilo.

Ecco alcune possibili ricette da preparare: tè; muffin; pesto; gelato; pane; taralli; biscotti e molto altro ancora.

LEGGI ANCHE–> Incontro shock per due sommozzatori: “l’anaconda lunga 7 metri” VIDEO

Ovviamente, quando la pianta citata diventerà di uso comune, le ricette aumenteranno e ci saranno sicuramente altri modi per assaporarla.