WhatsApp sarà a pagamento? La verità che non ti aspetti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:23

WhatsApp sarà a pagamento questa è la notizia che negli ultimi giorni sta girando sul web: ecco quanto c’è di vero e quanto è una bufala

WhatsApp sarà a pagamento? La verità che non ti aspetti
WhatsApp, Fonte: Pixabay (https://pixabay.com/it/illustrations/whatsapp-iphone-homescreen-ios-2105015/)

WhatsApp è sempre l’applicazione di messaggistica più amata, più utilizzata e più scaricata da grandi e piccini e, soprattutto negli ultimi anni, ha conquistato mezzo mondo.

L’applicazione in questione ha permesso a tutti di restare sempre in contatto con con i propri amici, colleghi e parenti. Inoltre, come tutti sicuramente già sapranno, con WhatsApp è possibile inviare messaggi, foto, video e audio a costo zero.

Nell’ultimo periodo, però, una notizia ha fotto storcere il naso ai tanti fan dell’applicazione. Infatti, negli ultimi giorni, circola la notizia che presto l’applicazione in questione diventerà a pagamento. Cosa c’è di vero?

La nota applicazione è stata creata nel 2009 ed in seguito acquistata da Facebook. All’inizio WhatsApp prevedeva un costo annuo di 1 euro poi eliminato.

LEGGI ANCHE–> Da Tinder a Grindr, le app dating sotto accusa: “una folle violazione”

WhatsApp sarà a pagamento? Ecco la verità sull’applicazione di messaggistica

WhatsApp sarà a pagamento? La verità che non ti aspetti
Uomo con cellulare, Fonte: Pixabay (https://pixabay.com/it/photos/dito-smartphone-schermo-urgente-2056030/)

WhatsApp è dunque una delle applicazioni più usate degli ultimi anni e, grazie alla sua efficienza e semplicità, mette d’accordo davvero tutti.

Negli ultimi giorni una catena inviata sui cellulari di alcuni consumatori sta mettendo in allerta chi utilizza l’app di messaggistica. 

Il messaggio in questione recita così: “Attenzione,a partire da questa data Whatsapp tornerà ad essere a pagamento. Invia questo messaggio ad altri 20 contatti in rubrica per non pagare l’abbonamento”.

Il messaggio è senza dubbio una notizia falsa. Secondo il messaggio in questione, l’applicazione di messaggistica sarebbe diventata a pagamento a partire dallo scorso 11 gennaio 2020, ovviamente non è accaduto nulla in quanto si tratta di una notizia falsa.

Il messaggio in questione rientra nella categoria delle catene virali che, come spesso accade, intasano i cellulari di molte persone distribuendo notizie false.

LEGGI ANCHE–> Smartphone: le 15 funzioni che nessuno conosce, VIDEO

Come detto, non c’è niente di vero in questo messaggio e quindi nessuna paura l’applicazione più amata e utilizzata da tutti resterà gratuita fino a prova contraria. Ovviamente se le condizioni dell’applicazione dovessero cambiare sarà Facebook a darne notizia.