Tonno in scatola: quali effetti collaterali riceve il tuo corpo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:12

Prediligere tonno fresco o in barattolo di vetro non è un capriccio ma una scelta sana se non si vuole incorrere in spiacevoli effetti collaterali. Vediamo quali sono.

tonno in scatola
tonno in scatola (foto web)

Il tonno è un pesce di buona qualità che, se consumato correttamente può apportare importanti benefici al nostro organismo. Questo però vale per quello fresco o anche per quello in scatola? In effetti la maggior parte del consumo di tonno avviene acquistando principalmente quello scatolato perché garantisce un ottimo sapore, è facile da preparare e servire in tavola. Ma è bene sapere che il tonno in scatola possiede un alto quantitativo di sodio.

Si tratta quindi di una scelta dettata spesso dalla praticità, ma che conseguenze può avere sulla nostra salute? Premesso che il consiglio è quello di preferirlo fresco, acquistandolo direttamente al banco del pesce, ciò non vuol dire che il tonno in scatola non possa essere consumato. Piuttosto è importante prestare attenzione alla scelta: non tutto il tonno in scatola è uguale e la qualità è il fattore che può fare la differenza.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE – Fiorello: la dieta che ti fa perdere fino a 6 kg in sole due settimane

Come viene preparato il tonno in scatola?

mesculo di tonno
filetti di tonno in scatola (foto pixabay)

Il tonno in scatola è il risultato di un processo che vede innanzitutto il taglio del pesce, poi la cottura in acqua con aggiunta di sale e aromi, infine lo sgocciolamento e la sterilizzazione del pesce.

Il trattamento successivo determina la differenza tra il tonno all’olio d’oliva e quello al naturale in salamoia: nel primo caso, infatti, viene inscatolato per immersione in olio, nel secondo caso confezionato in liquido acquoso.

Gli ingredienti utilizzati durante la lavorazione nonchè ovviamente la qualità della materia prima, sono i fattori che possono fare la differenza e consentirci di consumare del tonno in scatola sicuro per la nostra salute.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE – Bere caffè amaro: disturbi della personalità o psicologici gravi? cosa è vero e cosa è falso

Il tonno insomma, non va mangiato in grosse quantità, altrimenti si rischia un aumento della pressione sanguigna. Inoltre il tonno si nutre di pesci più piccoli nei quali è possibile riscontrare facilmente un livello di mercurio non trascurabile, dannosa per il nostro organismo.

In generale il cibo in scatola è una delle cause più diffuse di intossicazioni alimentari, per diversi motivi, primo fra tutti il materiale da cui sono composti gli involucri nei quali esso è commercializzato.