Scuola: con i termosifoni rotti si gela, forti lamentele di studenti e professori

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:20

Negli istituti italiani la situazione è davvero imbarazzante, infatti, uno studente su tre lamenta il freddo a causa dei termosifoni rotti nella propria scuola: il sondaggio

Scuola, termosifoni rotti: le lamentele di studenti e professori
Studente, Fonte: Pixabay (https://pixabay.com/it/photos/scuola-disegnare-disegno-educazione-1974369/)

La scuola italiana, nell’ultimo periodo, a causa dei tanti supplenti e dei pochi docenti di ruolo sta subendo diverse perdite. La precaria situazione negli istituti e degli edifici, com’è ormai noto a tutti, genera diverse proteste soprattutto a causa del freddo insopportabile a dovuto anche al mal funzionamento dei termosifoni nelle classi.

Skuola.Net, per documentare il disagio di studenti e docenti, ha deciso di mettere appunto un sondaggio per dare un volto a alle lamentele che ogni anno vengono poste all’attenzione dei presidi e dei genitori degli alunni.

Secondo il sondaggio condotto, un ragazzo su tre lamenta disagi a causa dell’insopportabile freddo all’interno delle aule scolastiche.

Secondo il sondaggio condotto, su 10 mila studenti al sud la situazione sarebbe di gran lunga peggiore rispetto al nord, infatti, circa il 40% dei ragazzi soffrono il freddo all’interno dei propri edifici scolastici dal momento che 9 termosifoni su 10 sarebbero fuori uso.

Inoltre, in alcune scuole, il riscaldatore per ambiente funzionerebbe solo in alcune ore della lunga giornata.

LEGGI ANCHE–> Insegnanti di sostegno, emergenza in Italia: molti i docenti precari

Scuola, freddo in aula a causa dei termosifoni: anche porte e finestre non funzionano

Scuola, termosifoni rotti: le lamentele di studenti e professori
Guanti, Fonte: Pixabay (https://pixabay.com/it/photos/mani-guanti-lavoro-a-maglia-inverno-1032312/)

Con l’arrivo dell’inverno arrivano i guai per la scuola italiana e per la cattiva o assente manutenzione dei termosifoni. Skuola.net, come detto in precedenza, ha deciso di fare un sondaggio e capire quanto sia grave la situazione all’interno dei diversi istituti scolastici.

Il risultato, testato su 10 mila ragazzi, è davvero impressionante: un ragazzo su tre lamenta disagi in quanto i caloriferi all’interno del proprio istituto scolastico funzionano male oppure non funzionano affatto.

Tra le lamentele dei ragazzi, però, non vi sono solo gli impianti di riscaldamento ma anche il mal funzionamento di porte e finestre che non funzionando a dovere peggiorano la situazione degli studenti.

Ovviamente la scuola non può restare chiusa e le lezioni devono continuare. Gli studenti hanno deciso di prendere atto della situazione e organizzarsi di conseguenza con giubbini, sciarpe e altro.

LEGGI ANCHE–> Papa Ratzinger: è giallo sul libro scritto dal Santo Padre. Cosa è successo?

In rari casi, sempre secondo il sondaggio sopracitato, la scuola decide di chiudere fino al termine dell’emergenza oppure l’istituto opta per orari più flessibili e meno lunghi.