Ikea risarcisce la famiglia del bimbo schiacciato da una cassettiera: la cifra

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:22

La nota azienda di arredamento Ikea dovrà risarcire la famiglia del bimbo deceduto dopo essere stato schiacciato da una cassettiera: ecco la cifra

Ikea risarcisce la famiglia del bimbo schiacciato da una cassettiera: la cifra
Ikea, Fonte: GettyImages

La famosa azienda svedese di arredamento per interno ed esterno, Ikea, dovrà risarcire la famiglia del bimbo deceduto dopo essere stato schiacciato da una cassettiera Malm: ecco quanto dovrà pagare la multinazionale.

L’azienda darà ben 46 milioni di dollari alla famiglia del bambino che, a soli due anni, è stato schiacciato da una cassettiera proveniente proprio dalla gigantesca multinazionale.

L’annuncio dell’accordo è stato fatto dall’avvocato dei genitori di Jozef. Il piccolo si è spento nel 2017 ed oggi è arrivata la notizia del risarcimento.

Secondo quanto riportato, la famiglia Dudek aveva sporto denuncia presso il tribunale della Pennsylvania dichiarando che Ikea era a conoscenza dei problemi della cassettiera messa in vendita, ma non aveva avvertito tutti i suoi consumatori del possibile pericolo.

Già in precedenza altri simili terribili fatti di cronaca avevano messo sulla piazza i problemi del prodotto della multinazionale e la nota azienda aveva risarcito altre famiglie con ben 50 milioni di dollari.

LEGGI ANCHE–> CAPODOGLIO ESPLODE SULLA SPIAGGIA. 100 CHILI DI SPAZZATURA NELLO STOMACO. FOTO

Ikea risarcisce la famiglia del bimbo morto a causa di una cassettiera: la dinamica

Ikea risarcisce la famiglia del bimbo schiacciato da una cassettiera: la cifra
Cassettiera, Fonte: GettyImages

La famosa e apprezzata azienda svedese Ikea dovrà dunque pagare ben 46 milioni di dollari alla famiglia di Jozef il bimbo deceduto dopo essere stato schiacciato da una cassettiera Malm.

Come detto, già in passato la multinazionale era stata protagonista di fatti di cronaca simili e si era accordata con altre famiglia per un risarcimento pari a 50 milioni di dollari.

Ikea, dopo essersi accorta del terribile problema della cassettiera messa sul mercato nel 2008, aveva deciso di riparare al danno e distribuire l’attrezzatura adeguata per ancorare il mobile al muro.

In seguito, nel 2016, aveva poi deciso di ritirare la cassettiera difettosa, ma la famiglia Dudek non aveva ricevuto alcun avviso né avvertimento dalla multinazionale.

LEGGI ANCHE–> CODICE DELLA STRADA, NUOVE NORME: SMARTPHONE E ALTA VELOCITÀ NEL MIRINO

Il terribile incidente è avvenuto alla fine di maggio del 2017. La famiglia, infatti, trovò il piccolo schiacciato dalla cassettiera che aveva un peso di ben trenta chili. Il bambino, secondo i medici, è deceduto per asfissia a causa del peso applicato sul collo dal mobile.