Donna va al letto con il cognato, la reazione furiosa del marito

Una storia di tradimento dai dettagli piuttosto comuni si è consumata a Signa, dove una donna ha confessato al marito l’accaduto, provocando l’ira dell’uomo

Tradimento
Donna confessa al marito di averlo tradito

Una donna di Signa, piccolo paese alle porte di Firenze ha tradito il marito e dopo essersi pentita glielo ha confessato. Non riusciva più a tenere quel peso dentro e ha trovato la forza di raccontarglielo. Peccato però che l’amante fosse il fratello del suo coniuge.

L’uomo naturalmente non l’ha presa bene e dopo la telefonata rivelatrice della donna, ha chiamato il 112 chiedendo aiuto: “Venite, sono così arrabbiato che potrei fare una strage, dovete fermarmi”.

L’intervento della polizia è infatti servito a placare in parte l’ira del soggetto tradito, che ha inveito contro la moglie, ma non è andato oltre ad una furiosa reazione verbale. Insomma, nonostante la notizia shock, l’uomo ha avuto la lungimiranza di analizzare la situazione ed evitare di commettere follie e di questi tempi non è un aspetto di poco conto.

Leggi anche -> Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, stop ai femminicidi

Tradimento, quando le reazioni vanno oltre, i dati Istat

tradimento e violenza
tradimento e violenza

Purtroppo però in alcuni casi questi episodi sfociano nella più assoluta violenza e in alcuni casi anche in brutali femminicidi. A tal proposito i dati Istat relativi agli omicidi di genere nel 2018 certificano che in Italia sono state uccise 133 donne. Più dell’80% hanno perso la vita per mano di persone conosciute e nel 54,9% dei cadi i “carnefici” sono stati i partner attuali o precedenti.

Per quanto concerne i numeri di quest’ultima dicotomia, addirittura il 47,4%, corrispondente a 63 donne, si sono viste strappare la loro esistenza dal partner attuale. I numeri riguardanti moventi non sono disponibili, ma non è difficile ipotizzare che in alcuni di questi casi, ci sia la gelosia o un tradimento. Al primo posto però c’è da mettere l’instabilità mentale di questi soggetti, che anche nel caso in cui la loro metà abbia deciso di andare al letto con un altro uomo, non possono minimamente pensare di farsi giustizia così, decantando poi il grande amore.

Leggi anche -> Milano: sabato 23 novembre, giornata contro la violenza sulle donne