Simona Ventura con Totò commuove tutti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:29

Simona Ventura, ospite a “Storie Italiane”, prende in braccio Totò, la cagnolina di Nadia Toffa e si lascia andare ai ricordi che la legano alla compagna scomparsa. Si parla anche del suo libro

Simona Ventura con Totò
Simona Ventura con Totò (Instagram, screenshot)

Simona Ventura pubblica su Instagram uno scatto in compagnia di Totò, l’amatissima cagnolina di Nadia Toffa (nel cui ricordo è stata istituita una Fondazione), queste le sue parole a corredo dell’immagine: “Ma che emozione stamattina poter tenere in braccio la tua Totò! Cara Nadia Toffa la tua presenza è ancora viva nell’anima di tutte le persone (e sono tante) che ti vogliono bene!”. Questa splendida foto ha suscitato la commozione dei fan che hanno manifestato la propria vicinanza anche alla mamma di Nadia, Margherita. E’ proprio con la mamma di Nadia che Simona Ventura si è incontrata in tv, a ‘Storie Italiane’, programma televisivo condotto da Eleonora Daniele, ed è in quella circostanza che la Ventura ha avuto modo di coccolare la piccola Totò.

Queste le parole di Simona sul rapporto che la legava a Nadia: “Io e lei avevamo un rapporto di chat, lei mi mandava le sue canzoni ed i suoi pensieri. Mi piaceva molto questo nostro rapporto”, ha raccontato la conduttrice a ‘Storie Italiane‘.

La morte di Nadia ha lasciato sgomente molte persone, proprio per la forza e la tenacia con cui la conduttrice ha lottato contro il suo male. Simona ricorda con piacere il momento del “ricordo” a Nadia da parte de “Le Iene“: “Quando mi hanno chiamato per andare a ricordarla a ‘Le Iene’, è stato bellissimo. Ha lottato fino all’ultimo, quando ho saputo della sua morte è stato bruttissimo. Ma ci ha lasciato questa grande forza e questa grande energia”.

Di Nadia dice: “Era molto simile a me e volitiva”.

Simona Ventura: il nuovo libro ed il ricordo nostalgico degli anni che furono

Simona Ventura
Simona Ventura (Instagram simonaventura)

In occasione di quell’intervista la Ventura ha avuto modo di parlare anche del suo privato: “Mi rendo conto che sono stata miracolata dalla vita, ho la fortuna di avere ancora con me mio figlio. Apprezzo ancora di più il destino che Dio mi ha dato questa mattina ascoltando queste storie”.

Si parla anche del suo libro, “Il codice Ventura“, scritto a quattro mani con il compagno, Giovanni Terzi (intervistato con lei a Verissimo). Il libro racconta dell’atmosfera che si respirava negli anni ’80 e ’90 ai quali ritiene di dover tutto il suo successo.

Dei tempi di oggi lei non comprende il fenomeno degli haters e dei “leoni da tastiera”, e dice: “Io avrei fatto a meno dei social, ma credo che ci siano delle vere turbe psichiche dietro”.