Va a caccia e spara anche al suo “amico fedele”

Un anziano cacciatore spara al suo cane ma viene ripreso da un automobilista. Intervengono varie associazioni animaliste, ora si grida giustizia

Cane sparato in Galizia (Facebook)
Cane sparato in Galizia (Facebook)

No, non si è trattato di un tremendo errore come è accaduto in altri casi. E’ di sabato scorso la notizia di questo gesto inconsulto compiuto ai danni del suo fedele amico, da parte del suo stesso padrone, un cacciatore anziano, della Galizia, in Spagna. Il fatto è accaduto nel primo pomeriggio a Chantada (Lugo) ed ha come vittima una povera cagnolina che appena quindici giorni prima aveva dato alla luce cinque meravigliosi cuccioli.

A denunciare l’accaduto sono stati gli animalisti della ong Libera, i quali hanno reso pubblico un video girato da un automobilista che si è trovato ad assistere alla straziante scena. Nel video si sente l’audio che riprende la discussione intervenuta tra i due, alle proteste dell’anziano cacciatore che non voleva essere ripreso l’automobilista risponde:  “Non sto riprendendo te, sto riprendendo quello che stai facendo”, la replica da brivido del cacciatore è stata: “Sono un cacciatore e sparo a chi c…o mi pare”. Alla fine l’uomo decide di abbandonare il malcapitato cane sul ciglio della strada e fortunatamente l’automobilista contatta l’associazione animalista.

A quel punto il cane viene trasportato d’urgenza in una struttura veterinaria e ricoverato per via delle gravissime condizioni in cui versava. Più tardi arriveranno notizie della cagnolina da parte di una seconda associazione animalista, Mundo Vivo che dirà: “Ci state chiedendo in molti delle condizioni di questa cagnetta e vi ringraziamo per questo. La Guardia Civil non ci permette di dare troppe informazioni, possiamo solo dirvi che è ancora in gravi condizioni ed è alle prese con varie medicazioni. Ha delle lesioni alla testa preoccupanti e dovrà essere visitata da un chirurgo, incrociamo le dita affinché possa riprendersi”. Diversa è la situazione dei cuccioli, che a quanto risulta si trovano in buone condizioni di salute e attualmente si trovano in una struttura gestita da dei volontari.

Arrivano gli ultimi aggiornamenti sulle condizioni di salute della cagnolina e dei cuccioli, ora il Paese grida a gran voce la sua sete di giustizia

Cucciolo in cerca di adozione
Uno dei cuccioli (Facebook)

Ieri sono arrivate nuove notizie riguardanti la situazione di salute della mamma e dei cuccioli: “I cuccioli stanno benissimo e sono bellissimi, ci occuperemo della loro adozione una volta svezzati. La mamma, invece, resta in condizioni gravi ma stabili” fanno sapere dall’associazione Mundo Vivo, facendo sapere che si spenderanno per ottenere delle pene severe per chi, come questo signore, commette atti di violenza a danno di animali indifesi, poi proseguono: “Forza piccola, arriveremo fino alla fine e lotteremo per cambiare queste leggi di m…a una volta per tutte. Grazie a tutti voi che vi siete interessati al caso e ci avete fornito il vostro aiuto”. Prevista invece per questa sera una manifestazione a Vigo al fine di ottenere pene più severe per chi maltratti gli animali.