Russia, cane percorre 200 km per tornare dai padroni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:00

Incredibile storia dalla Russia. Maru cucciolo di Bullmastiff fuggito da un treno che si trovava nei pressi della transiberiana ha attraversato le gelide foreste della regione pur di tornare a casa 

Russia, Maru
Russia, cane percorre la Siberiana per tornare a casa (Getty Images)

L’intelligenza animale non ha limiti e la storia di Maru è la testimonianza perfetta. Partendo dal principio, il bellissimo esemplare di Bullmastiff era stato venduto dall’allevatrice Alla Morozova di Novosibirsk ad una coppia di Krasnoyarsk. Dopo circa sei mesi, i due proprietari decidono di ridare indietro il cane, per via di un’allergia al pelo dell’animale.

Vista l’enorme distanza tra le due località, Maru ha “viaggiato” in treno insieme ad un volontario che aveva il compito di prendersi cura di lui. Ad un certo punto, però accade qualcosa di inaspettato: durante una fermata (nei pressi di Achinsk) il cane in preda all’agitazione per via del frastuono del mezzo, apre la porta del treno e scappa via.

Leggi anche -> Salvini chiude il Cara di Mineo ma salva i cani

Russia, il ritrovamento del cane

Maru è stato ritrovato dopo due giorni in una zona industriale nei pressi di Krasnoyarsk. Un chiaro segnale della sua voglia di tornare dai padroni, che per cause di forza maggiore l’hanno dovuto “abbandonare”.

Probabilmente ha seguito i binari pur di riuscire nel suo intento, ma la lunga traversata nelle foreste siberiane, ha debilitato l’animale in maniera piuttosto seria. Nel momento in cui è stato rintracciato, aveva le zampe rotte ed era in lacrime.

Immediato il trasporto al canile di Novosibirsk, dove ha ricevuto tutte le cure del caso. Ci vorrà un po’ di tempo affinché possa riprendersi del tutto e lasciarsi alle spalle questa storia tanto triste quanto commovente.

Leggi anche -> Russia, 17enne lascia il figlio di 9 mesi per una vacanza: il piccolo è morto