Gianna Nannini e il drammatico incidente che le ha segnato la vita

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:04

Ospite a Domenica In, la nota cantautrice Gianna Nannini ha raccontato di sua madre scomparsa e di episodi del passato: grande commozione in studio

Gianna Nannini e il drammatico incidente che le ha segnato la vita
Gianna Nannini (GerryImages) – Domenica in (Facebook, @domenicainrai)

Puntata ricca di spunti e di picchi emotivi, quella andata in onda ieri a Domenica in su Rai 1, il programma condotto da Mara Venier: tra gli ospiti, la nota cantautrice Gianna Nannini che si è raccontata ai microfoni della presentatrice, commuovendosi nei suoi ricordi.

Nel corso della chiacchierata infatti, sullo schermo appaiono le immagini di Giovanna Cellesi, la mamma della famosa artista, scomparsa cinque anni or sono. Un momento emotivamente forte per Gianna, che non riesce a trattenere le sue lacrime, provocando la commozione dello studio e della stessa “Zia” Mara Venier.

Mentre piange e sotto lo sguardo intenerito della conduttrice, la Nannini spiega di non aspettarselo. La presentatrice commenta “era così simpatica”, mentre si avvicina verso la sua ospite e afferma di aver voglia di darle un bacio in virtù del momento: “guarda, non me ne frega niente”.

Un momento tenero, tra l’imbarazzo e la commozione per le due protagoniste, che si conclude con l’applauso del pubblico presente in studio in seguito alla carezza fatta da Mara a Gianna, visibilmente scossa. La cantante chiede a quel punto un fazzoletto per asciugare le proprie lacrime, ricevendo l’aiuto della padrona di casa, che prontamente l’assiste.

LEGGI ANCHE –> MARCO BOCCI, L’ATTORE OSPITE A DOMENICA IN: IL SIPARIETTO CON MARA VENIER

Domenica in, commozione in studio con Gianna Nannini: il drammatico incidente, “La Differenza” e la figlia Penelope

Gianna Nannini e il drammatico incidente che le ha segnato la vita
Gianna Nannini a Domenica in (Facebook, @domenicainrai)

Tra gli ospiti dunque della puntata di Domenica in, la nota arista Gianna Nannini si racconta da Mara Venier, abbandonandosi allo svelamento di una serie di retroscena intimi. Tra questi, ritorna alle origini della sua carriera, quando muoveva i primi passi nel mondo della musica.

Gianna viveva con i suoi parenti e con una nonna, e pur coltivando la passione musicale, lavorava nella pasticceria di famiglia.

La Nannini si dice brava in quel tipo di lavoro e racconta a Mara che era in gamba nel fare i ricciarelli; tuttavia un giorno, durante la preparazione di tale dolce, le capita un incidente in cui l’artista ci rimette due dita.

Mentre Gianna era infatti intenta a preparare i suddetti ricciarelli, un incidente le provoca la perdita di ben due dita della mano che finiscono “nella pasta delle mandorle, che poi non è stata utilizzata”, aggiunge.

Il racconto prosegue con i primi passi mossi nel mondo della musica, quando a 14 anni decide di chiedere al papà di fare lezioni di canto, imparando molto sulla respirazione. Poi arriva il ricordo di Mara Maionchi, colei che l’ha effettivamente lanciata nel corso dei provini. “Ho pensato’ faccio schifo’ invece – spiega – ero brava”.

LEGGI ANCHE –> CONFESSIONE SHOCK DI DANIELE BOSSARI A VERISSIMO: IL MIO MALE OSCURO

Gianna Nannini a Domenica in – “La Differenza” e la figlia Penelope

L’ospite a Domenica in Gianna Nannini, protagonista negli ultimi giorni anche del programma di Gigi D’Alessio e Vanessa Incontrada “20 anni che siamo italiani”, si esibisce nel brano “La differenza”, il pezzo del suo nuovo album.

Tuttavia, nel corso dell’esibizione, l’artista viene ‘sfumata’ e la linea va al Tg 1, per un collegamento inerente a Papa Francesco. Il pubblico da casa, che stava seguendo Mara e Gianna, reagisce sui social. Al ritorno in studio, è la stessa “Zia” a scusarsi con l’artista e con il pubblico, pur dicendosi di lieta di aver dato la linea al TG.

Non può mancare infine, nell’intervista con Gianna Nannini, una domanda inerente a sua figlia Penelope, che ha 9 anni e la cui nascita ha rivoluzionato quelle che erano le priorità della cantautrice.

“La maternità mi ha stravolta la vita, – spiega – non ci sono più solo io, c’è lei”, chiosa l’artista.