Vittoria Schisano, chi è ? Carla Parisi, Un posto al sole

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:01

L’attrice transgender partenopea Vittoria Schisano è entrata a far parte del cast di Un posto al Sole la scorsa estate. Nel ruolo di Carla Parisi ripercorre in parte il percorso che ha dovuto affrontare nella vita reale

Vittoria Schisano
Vittoria Schisano, Carla Parisi, Un posto al Sole

Il tema del cambio di genere era quasi inedito per Un posto al Sole (era stato affrontato una volta nel 1997, quando Guido si invaghì di una vigilessa  transgender). Con l’avvento di Vittoria Schisano nei panni Carla Parisi è stato portato in auge un argomento di estrema attualità, su cui è bene sensibilizzare le persone.

Tra lo stupore generale, Carla è entrata nella soap nel ruolo di padre di Alex e Mia. Le aveva “abbandonate” da piccole per intraprendere il percorso di cambiamento del sesso. Ora però vuole riprendersi le sue figlie, dopo gli errori del passato.

Dunque, per certi versi il suo ruolo non è poi così diverso dalle vicende della sua vita, in cui ha dovuto far i conti con il lungo e travagliato percorso, che l’ha portata a diventare donna.

Leggi anche -> Maria Maurigi, chi è? Alex Parisi, Un Posto al Sole

Vittoria Schisano
Vittoria Schisano e Maria Maurigi, Un posto al Sole (Instagram)

Vittoria Schisano: carriera e vita privata

Nata a Pomigliano D’Arco l’11 novembre 1983 con il nome di Giuseppe, si è dedicata da sempre alla recitazione. Nel 1998 si trasferisce a Roma per intraprendere gli studi e nel 2005 esordisce nella miniserie “Mio figlio”. Cinque anni più tardi dopo aver vinto il premio come “miglior attore esordiente”, recita nella serie “Io e mio figlio – Nuove storie per il Commissario Vivaldi”.

Successivamente oltre che ad altre produzioni cinematografiche (Tutto tutto niente niente, Outing e Al di là del lago), si dedica anche al cambio di sesso. Una volta avvenuto, appare sulla copertina di Playboy come prima donna ad aver completato il processo di cambiamento sessuale. Una storia che l’ha spinta anche a scrivere un libro autobiografico nel 2016 intitolato “La vittoria che nessuno sa”.

Leggi anche -> Ludovica Nasti, chi è? Età, Un Posto al Sole