Stefano Cucchi: a dieci anni dalla scomparsa manca ancora la verità

Il 22 ottobre 2009 Stefano Cucchi perse la vita all’ospedale Pertini di Roma. Quasi nove processi non sono bastati per fare chiarezza su una delle vicende più oscure della storia italiana

Stefano Cucchi
Stefano Cucchi, 10 anni dalla scomparsa (Instagram)

Sembrava ieri, eppure sono già trascorsi 10 anni da quando Stefano Cucchi è scomparso. Una storia che inizialmente sembrava come tante. Il ragazzo con problemi di droga che perde la vita in carcere per malnutrizione aggiunta ai problemi di epilessia di cui soffriva.

La realtà però era un’altra e per anni è stata gravemente occultata, ma si sa, prima o poi in qualche modo viene sempre a galla. Stefano è stato vittima di violenza da parte di due carabinieri all’interno della caserma Appio. L’episodio che gli è costato la vita è stata la caduta avvenuta in seguito ai violenti pestaggi, in cui si è rotto una vertebra. Poi ha fatto seguito il calvario in galera per circa una settimana e la conseguente morte.

Stefano Cucchi
Stefano Cucchi, decimo anniversario morte

Leggi anche -> Chi è l’ex calciatore Alberto Aquilani? Instagram, carriera e moglie

Stefano Cucchi
Ilaria Cucchi mostra foto Stefano dopo la morte (Instagram)

Stefano Cucchi: la tenacia della sorella e la confessione di Casamassima

Se questa triste storia non è caduta nel dimenticatoio, è soprattutto merito della sorella Ilaria, che per anni ha continuato a combattere per cercare quella verità, che appariva palese fin dall’inizio. Appena pochi giorni dalla morte, mostrò al mondo intero le sconcertanti immagini del corpo senza vita del fratello con gli occhi tumefatti e i segni delle percosse.

Per diverso tempo però ha predicato nel deserto e a pagare sono stati solo i tre medici e tre infermieri del Pertini. Poi la svolta in seguito alla testimonianza di Riccardo Casamassima, che ha fatto crollare il castello d’omertà costruito negli anni. A novembre inizierà il nono processo, in cui saranno coinvolto ben otto carabinieri, tra cui i due presunti aggressori Alessio Di Bernardo e Raffaele D’Alessandro.

Leggi anche -> La 5, ‘Jenny’s Wedding’: trama e cast del film con Alexis Bledel