Diabete: il cioccolato non è più un problema per la glicemia

Una ricerca universitaria ha dimostrato che la presenza di oleuropeina nel cioccolato riduce i rischi per i soggetti diabetici

Cioccolato
Il cioccolato non è più nemico del diabete (Instagram)

Ottime notizie per gli amanti del cioccolato affetti da problemi di diabete. Uno studio condotto da un gruppo di ricercatori dell’Università La Sapienza di Roma, ha dimostrato che i diabetici possono mangiare alcuni tipi di cioccolato.

Nella fattispecie se all’interno è contenuta oleuropeina (sostanza estratta dall’olio extravergine d’oliva), le persone affette dalla suddetta patologia, non corrono rischi di di andare in contro a sbalzi dei valori glicemici.

Leggi anche -> Sesso, come mantenere alta la passione col passare degli anni. Le tecniche infallibili

Cioccolato
Studio cioccolato-diabete (Instagram)

Cioccolato: i dettagli dello studio

Per arrivare a questa tesi, sono stati presi in esame 25 soggetti con problemi di diabete mellito di tipo 2. I pazienti sono stati divisi in due gruppi. Il primo ha assaggiato cioccolato normale, al secondo invece è stato dato quello con oleuropeina (circa il 4%).

Le analisi del sangue a cui sono stati sottoposti tutti i partecipanti hanno dato risultato differenti che avvalorano la tesi sopracitata. Nel primo casi infatti la glicemia è risultata pari a circa 140 mg/dl, mentre nel secondo è stato registrato un valore di 125 mg/dl.

Dunque una buona notizia per chi deve fare i conti con queste genere di problematiche. In questo modo è possibile continuare ad assimilare il cacao, che contiene sostanze antiossidante e benefiche per il cuore.

Leggi anche -> Jaden Smith: il rapper apre un camioncino di cibo vegano per i senzatetto