Foggia, 53enne uccide la moglie e le due figlie

Ennesima tragedia familiare: un agente penitenziario di 53 anni ha prima ucciso la moglie e le due figlie, di 12 e 18 anni, e poi si è suicidato

roma irriducibili lazio esplosione

Orrore a Foggia dove un agente penitenziario ha ucciso la moglie e le due figlie, di 12 e 18 anni, e poi si è tolto la vita. E’ avvenuto nella notte in un appartamento si Orta Nova, in provincia di Foggia. Secondo quanto filtra dagli ambienti investigativi, l’omicida, 53 anni, ha prima sparato alla moglie 54enne e poi alle figlie. L’uomo avrebbe avvertito i carabinieri prima di suicidarsi sparandosi un colpo alla testa. Sarebbe deceduto in ospedale, a Foggia. I militari dell’Arma sono al lavoro per risalire alle cause della tragedia.

LEGGI ANCHE –> Angelo Sanzio, Ken italiano, si è fidanzato: ecco chi è il fortunato