Il fenomeno è avvenuto all’alba. L’epicentro è stato localizzato in mare a circa 9 chilomentri dalla costa crotonese in Calabria

Scossa terremoto nei mari della Calabria
Scossa terremoto nei mari della Calabria [Autore: Ceska55; https://creativecommons.org/licenses/by-sa/4.0/deed.en]
Giorni di fenomeni sismici nel centro sud Italia. Alla scossa avvertita ieri nei mari a largo del litorale romano, ha fatto seguito questa mattina verso le 5.30 un terremoto simile a largo della costa calabrese, all’altezza di Crotone.

Secondo quanto rilevato dall’istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, il sisma ha avuto intensità pari a magnitudo 3.2 gradi della scala Richter con epicentro nel Mar Mediterraneo ad a circa 10 chilometri da Strongoli, piccola cittadina di marittima in provincia di Crotone.

Per quanto concerne invece l’ipocentro è stato localizzato ad una profondità di 9 chilometri. Insomma, si è trattato di movimenti di lieve entità.

Leggi anche -> Brasile: foresta amazzonica in fiamme, distrutti 20mila ettari

Terremoto Calabria: nessun danno registrato

La scossa è stata avvertita in diversi comuni del crotonese, creando qualche attimo di panico. Fortunatamente non sono stati rilevati danni a persone o cose.

Dunque, nulla di preoccupante per ora, anche se la situazione va monitorata visto che si tratta del secondo terremoto nel giro di 24 ore nel mar Tirreno.

Leggi anche -> Terremoto Creta: avvertita una scossa di magnitudo 5,3

Facebook Comments