Lago d’Iseo, morti i due fratelli di 16 e 17 anni inghiottiti dalle acque

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:33

I due ragazzi arrivati in gravi condizioni all’ospedale, sono morti durante la notte. I due si erano tuffati nel Lago d’Iseo, ma pare che non fossero in grado di nuotare

Incidente Lago d'Iseo
Morti due ragazzi nel Lago d’Iseo

Le tragedie in lago sono una sorta di costante nel periodo primavera-estate. Dopo quella capitata nel mese di giugno alla calciatrice svizzera Florijana Ismaili deceduta nel Lago di Como, stavolta il destino beffardo è toccato a due fratelli minorenni (di 16 e 17 anni) al Lago d’Iseo all’altezza di Tavernola, in provincia di Bergamo.

Leggi anche -> Lago di Como: si tuffa e sparisce la calciatrice svizzera Florijana Ismaili

Tragedia Lago D’Iseo: la dinamica

Secondo una prima ricostruzione, nella giornata di ieri intorno alle 18:00, il diciassettenne si sarebbe tuffato per primo. Viste le difficoltà nel rimanere a galla il sedicenne si sarebbe gettato in acqua nel tentativo di aiutarlo. A sua volta anche un altro ragazzo di 18 anni avrebbe fatto lo stesso.

Quest’ultimo è riuscito al salvarsi grazie all’aiuto di una salvagente lanciatogli dai bagnati. Gli altri sono stati recuperati dai soccorsi e portati in ospedale in elicottero (uno agli Ospedali Civili di Brescia e l’altro al Giovanni XXIII di Bergamo). Le loro condizioni sono apparse gravi fin da subito e nel corso della notte sono deceduti entrambi.

A tradire i ragazzi è stata una buca profonda situata a pochi metri dalla riva. Una sfortunata coincidenza, visto che nessuno dei due sapeva nuotare.

Leggi anche -> Ucraina, incendio in hotel ad Odessa. Il bilancio è di otto morti e diversi feriti