Rovigo, arrestati 9 operatori per violenze in casa di riposo

La denuncia dei colleghi ha fatto scattare le indagini della polizia di Rovigo, che ha accertato le percosse ricevute dalle vittime

Rovigo: violenze e maltrattamenti in una casa per anziani
Rovigo: violenze e maltrattamenti in una casa per anziani (sgambo, Flickr)

Brutta pagina di violenza a Rovigo in Veneto, dove nove tra operatori e inservienti di una casa di riposo sono stati arrestati dalla polizia. A loro carico, l’accusa di violenze fisiche e minacce nei confronti degli anziani ospiti della struttura.

Si tratta di un provvedimento cautelare disposto dal Gip, che ritiene concreto il pericolo di reiterazione dei reati da parte degli indagati, che sarebbero stati denunciati dai loro stessi colleghi.

Leggi anche -> Genova, un anno fa la caduta del Ponte Morandi. La città si ferma a ricordare

Rovigo: le indagini della polizia e la denuncia dei colleghi della casa di riposo

I suddetti arresti sono frutto di un lavoro fatto nel tempo, in cui le forze dell’ordine hanno potuto appurare che i malcapitati anziani (tra l’altro non autosufficienti) hanno subito percosse, offese e minacce.

Il tutto naturalmente è iniziato grazie alle denunce dei colleghi presenti nella struttura, che stanchi di vedere certe scene pietose, hanno pensato bene di raccontare l’andamento dei fatti alla polizia.

Leggi anche -> Le Iene, Nadia Toffa: chi era la conduttrice deceduta a soli 40 anni