‘Ndrangheta e Mafia nigeriana: arresti in varie città

 

Milano, azione anti - abusivi al mercato di Viale Puglia: controlli e sequestri
Operazioni della Polizia contro la ‘ndrangheta e la mafia nigeriana

Offensiva della Polizia di Stato contro la ‘Ndrangheta e la Mafia nigeriana: 14 fermi di affiliati alla ‘ndrina Muià di Siderno e sgominato un sodalizio mafioso nigeriano

Giornata cruciale sul fronte del contrasto alle organizzazioni criminali. Vasta ed articolata operazione internazionale della Polizia di Stato, coordinata dalla Dda di Reggio Calabria e che visto ha visto impegnati 150 agenti, per dare esecuzione a 14 provvedimenti di fermo. Le misure restrittive sono state notificate a soggetti affiliati alla ‘ndrina Muià, federata alla potente cosca Commisso di Siderno (RC), in quanto gravemente indiziati, a vario titolo, dei delitti di associazione mafiosa transnazionale e armata, porto e detenzione illegale di armi, usura e favoreggiamento personale, reati commessi con l’aggravante del ricorso al metodo mafioso. Effettuate numerose perquisizioni in Calabria, Emilia Romagna e Liguria.

LEGGI ANCHE –> ‘NDRANGHETA IN EMILIA ROMAGNA, OPERAZIONE DELLA POLIZIA DI STATO: 16 ARRESTI

‘Ndrangheta e Mafia nigeriana: blitz della Polizia a Torino e Bologna

Quasi in contemporanea oltre 300 agenti della Polizia di Stato, in due distinte operazioni a Torino e Bologna, hanno disarticolato un sodalizio criminale nigeriano di stampo mafioso, da anni radicatosi nelle due regioni. Bloccati numerosi appartenenti al culto “Maphite“, molto diffuso e potente, fino a oggi rimasto all’ombra. Coinvolti non solo i gregari ma anche soggetti con posizioni apicali nell’organigramma del gruppo come coloro che decidevano le iniziazioni, gestivano la prostituzione e lo spaccio di droga, curavano i rapporti con le altre organizzazioni criminali. Infine, i finanzieri del Comando Provinciale di Messina hanno eseguito un‘ordinanza di custodia cautelare a carico di 11 persone, 9 in carcere e 2 agli arresti domiciliari, accusate di far parte di una consorteria criminale che gestiva un traffico internazionale di cocaina tra il Sudamerica e la Sicilia. Tra gli arrestati figura anche Ramirez Della Rosa, ex fidanzato di Marysthel Polanco, una delle cosiddette “olgettine“, le ragazze che partecipavano alle cene “eleganti” organizzate nella propria residenza ad Arcore dall’ex Premier Silvio Berlusconi.

LEGGI ANCHE –> MAFIA NIGERIANA, 19 FERMI A CATANIA: “BASE AL CARA DI MINEO”