Ballottaggio Comunali Rovigo: alle 12 affluenza al 17%

Alle amministrative in Sardegna ennesima conferma del centrodestra che strappa al centrosinistra, dopo 8 anni, al primo turno, Cagliari

Terzo appuntamento con le urne, in pochi mesi, per i sardi che dopo le regionali, che hanno sancito il cambio della guardia tra il centrosinistra ed il centrodestra, e le europee sono stati di nuovo chiamati ad esprimere il loro voto per eleggere i primi cittadini di 28 comuni. Nonostante un‘affluenza in calo, attestata al 55,5%, rispetto alle precedenti consultazioni, gli elettori sardi hanno ancora una volta premiato il centrodestra che dopo 8 anni strappa il capoluogo di regione al centrosinistra sebbene nel capoluogo cagliaritano il primo partito sia il Pd, con il 16,27%, secondo Fratelli d’Italia con l’11,67% e terzo il Partito Sardo d’Azione con il 9,63%. Dunque Paolo Truzzu, esponente di Fratelli d’Italia,  candidato del centrodestra, per una manciata di voti, appena 1700, riesce a superare con il 50.4% dei suffragi la soglia del 50%  avendo così la meglio su Francesca Ghirra, assessora comunale uscente, che si è fermata al 47,5%. Un minimo scarto che gli consente di diventare sindaco di Cagliari senza passare attraverso il turno di ballottaggio.

LEGGI ANCHE –> REGIONALI SARDEGNA, MELONI: ” FRATELLI D’ITALIA E LEGA GLI UNICI A CRESCERE “

Sardegna, amministrative: Cagliari al centrodestra. Le altre sfide

Dei 28 comuni interessati dal voto cinque hanno più di 15 mila abitanti: Sassari, Alghero, provincia di Sassari, Monserrato e Sinnai. A Sassari, seconda città sarda per numero di abitanti, sarà ballottaggio, che si terrà il 30 giugno, tra  il candidato del centrosinistra Mariano Brianda  che è in vantaggio con il 33,77%. Al secondo posto con il 30,81% c’è Nanni Campus, sostenuto da liste civiche. Il centrodestra conquista anche Alghero dove Mario Conoci è il nuovo primo cittadino. A Sinnai trionfa il centrosinistra con Tarcisio Anedda, a Monserrato il sindaco è Tomaso Locci, sostenuto da tre liste civiche. Infine, a Illorai, piccolo borgo di 849 anime, Tittino Cau è il primo sindaco leghista in Sardegna.

LEGGI ANCHE –> ELEZIONI EUROPEE 2019: BOOM DELLA LEGA, CROLLO DEL M5S

Facebook Comments