Il Premier Giuseppe Conte (Getty Images)

Il Premier Conte ha convocato per lunedì prossimo un vertice di governo a tre con i suoi due vice, Di Maio e Salvini,  in vista dell’importante CdM di martedì prossimo

Dopo che i due duellanti Luigi Di Maio e Matteo Salvini hanno deposto le armi e siglato almeno per il momento un armistizio, il Premier Giuseppe Conte ha convocato per lunedì prossimo i suoi due vice per un summit a tre in vista del Consiglio dei Ministri di martedì prossimo con all’ordine del giorno alcuni scottanti dossier. E’ stato lo stesso Premier, in un colloquio con Il Fatto quotidiano, a comunicarlo: ” Mi fa molto piacere che abbiano ricominciato a parlarsi con toni diversi da quelli della campagna elettorale ma ora dovremo sedere a un tavolo tutti e tre e concordare una piattaforma chiara per proseguire “. Sulla questione dei minibot il Premier si è limitato ad osservare che ” è un’iniziativa parlamentare della Lega che presenta diverse criticità “.

LEGGI ANCHE –> IL VICEPREMIER DI MAIO: ” CON SALVINI NON PER VIVACCHIARE “

Conte, lunedì vertice di governo a tre prima del CdM. Tria: ” Parere negativo sui minibot “

Invece il Ministro dell’Economia Giovanni Tria, a margine dell forum finanziario del G20 a Fukuoka, ha nettamente bocciato l’ipotesi, avanzata dalla Lega, di emettere minibot per estinguere i debiti arretrati della Pubblica Amministrazione: ” E’ una cosa che sta nel loro programma, il Ministero dell’Economia ha girato un parere negativo. In un’interpretazione, quella del debito, non servono. Nell’altra, valuta alternativa, ovviamente si fanno i trattati e non possono essere fatti “. Quindi Tria si pone sulla stessa lunghezza d’onda del Presidente della BCE Mario Draghi che nei giorni scorsi ha espresso la propria forte contrarietà circa l’introduzione di uno strumento finanziario come i minibot. Intervenuto al Convegno dei Giovani imprenditori, anche il Presidente di Confindustria Vincenzo Boccia ha posto l’accento sulla necessità di non aumentare ulteriormente il debito pubblico: ” Bisogna distinguere gli strumenti della finanza dai fondamentali dell’Italia. I  minibot  sono  uno strumento  e  diciamo da tempo che  non  è opportuno incrementare il debito pubblico “.

 

LEGGI ANCHE –> ASSEMBLEA DI CONFINDUSTRIA, BOCCIA: ” SERVE UN’UE COESA E FORTE “

Facebook Comments