(Getty Images)

Dopo le polemiche per la propria presenza a Palermo in occasione del 27esimo anniversario della strage di Capaci, Salvini replica: ” Dividersi su mafia è torto al Paese “

Nel 27esimo anniversario della strage di Capaci, lo spaventoso attentato dinamitardo in cui perirono il giudice Giovanni Falcone, alfiere della lotta alla mafia, la moglie Francesca Morvillo, magistrato anche lei, e tre uomini della scorta, Antonio Montinaro, Rocco Di Cillo e Vito Schifani, il Ministro dell’Interno Matteo Salvini, dai microfoni di Radio 1, replica alle polemiche per la propria presenza a Palermo in occasione delle celebrazioni cui non partecipa, in forte dissenso con il leader leghista, il Presidente Antimafia all’Ars, l’Assemblea Regionale Siciliana, Claudio Fava. “Io faccio il Ministro dell’Interno -ha aggiunto- e, con tutto il rispetto per Fava, noi la mafia la combattiamo assumendo poliziotti, confiscando beni e riconsegnandoli ai cittadini “.  Infatti per contestare la partecipazione di Salvini anche diversi leader di associazioni impegnate contro la mafia non sono  presenti all’appuntamento annuale al bunker dell’Ucciardone di Palermo, organizzato dalla Fondazione Falcone.

LEGGI ANCHE –> MAFIA, CONFISCATI BENI PER 1 MILIONE E MEZZO DI EURO AGLI EREDI DI TOTO’ RIINA

Salvini: ” Dividersi sulla mafia è fare un torto al Paese “. Mattarella: ” Falcone motore di riscossa di civiltà “

“A 27 anni dalle stragi di Capaci e via D’Amelio, legate dalla medesima, orrenda strategia criminale, la Repubblica si inchina nel ricordo delle vittime e si stinge ai familiari “. Così il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, il cui fratello Piersanti venne ucciso in un agguato mafioso il 6 maggio 1980. ” Il loro sacrificio è divenuto motore di una riscossa di civiltà, che ha dato forza allo Stato nell’azione di contrasto e ha reso ancor più esigente il dovere dei cittadini e delle comunità di fare la propria parte, ha aggiunto Mattarella, la riscossa deve proseguire fino alla sconfitta definitiva della mafia “. Del resto, già ieri, alla partenza della Nave della Legalità, da Civitavecchia in direzione Palermo per partecipare alle celebrazioni per il 27esimo anniversario della strage di Capaci, il Capo dello Stato ha affidato agli studenti a bordo della nave il messaggio ” la mafia verrà sicuramente debellata “.

 

LEGGI ANCHE –> MAFIA, SGOMINATA LA NUOVA CUPOLA: 7 ARRESTI

 

Facebook Comments