Forbes billionaires: Jeff Bezos il più ricco al mondo, Ferrero in Italia
Giovanni Ferrero (GettyImages)

Secondo la classifica di Forbes billionaires 2019, Jeff Bezos si conferma l’uomo più ricco al mondo mentre “il re della nutella” Ferrero è al primo posto in Italia: 35 gli italiani nella lista

Arriva la Forbes billionaires 2019, la classifica degli uomini più ricchi al mondo: Jeff Bezos di Amazon resta saldamente al primo posto come ‘paperone’ del mondo con una fortuna di 131 miliardi di dollari, mentre in Italia al primo posto c’è Giovanni Ferrero, “il re della nutella”.

Bill Gates con 96,5 miliardi e Warren Buffett con 82,5 miliardi seguono Bezos nella classifica dei miliardari del mondo.

Nonostante il balzo di 51 posizioni, il Donald Trump è ‘solo’ 715mo con i suoi 3,1 miliardi di dollari.

Nella top ten al quarto posto c’è Bernard Arnault con 76 miliardi, mentre in quinta posizione c’è Carlo Slim con 64 miliardi. Amancio Ortega, il noto patron di Zara, e’ sesto con 62,7 miliardi, seguito da Larry Ellison con 62,5 miliardi e Mark Zuckerberg con 62,3 miliardi.

LEGGI ANCHE –> FORBES: DATTOLI, IL FONDATORE DI TALENT GARDEN, TRA GLI UNDER 30 PIÙ INFLUENTI

Forbes billionaires: Bezos il più ricco al mondo, 22,4 miliardi per Giovanni Ferrero, primo in Italia

Sono 35 gli italiani nella classifica mondiale degli uomini più ricchi al mondo secondo Forbes: lontani dalla ricchezza di Jeff Bezos ma ugualmente ‘paperoni; Ferrero si piazza al primo posto nella classifica del Bel Paese.

Per Mr. Nutella infatti, 39esimo nella classifica del mondo, la ricchezza è pari a 22,4 miliardi.

Seguono sul podio Leonardo Del Vecchio, 50esimo con 20 mld e Stefano Pessina, 107esimo con 12,4 miliardi.

Il quarto italiano più ricco del 2019 è Giorgio Armani, 173esimo della classifica con 8,5 miliardi. Silvio Berlusconi con i suoi 6,3 miliardi, il doppio della ricchezza di Trump, è in 257ma posizione.

Al mondo, di miliardari, se ne contano 2.153, ovvero 55 in meno rispetto al 2018. E valgono complessivamente 8.700 miliardi di dollari, 400 miliardi in meno rispetto all’anno scorso. L’11% dei membri della classifica del 2018, o 247 persone, quest’anno è fuori: si tratta della percentuale maggiore dal picco della crisi finanziaria nel 2009.

LEGGI ANCHE –> POLPETTE RIPIENE DI CHIODI, COSI SI AMMAZZANO I CANI

Facebook Comments