pensione di cittadinanza contanti
La pensione di cittadinanza potrà essere erogata in contanti presso gli uffici postali

Novità in arrivo nel decretone su Quota 100: la pensione di cittadinanza potrà essere erogata anche in contanti e non solo tramite la card.

La pensione di cittadinanza potrà essere pagata come tutte le altre, anche in contanti negli uffici postali o in banca, e non solo sulla card del reddito. E’ una delle novità in arrivo nel decretone su reddito e quota 100. In poco meno di 20 emendamenti, governo e relatrici hanno riscritto o messo a punto ex novo alcune norme necessarie per sanare i nodi rimasti aperti, come quello dei disabili. Il testo si è reso necessario anche per recepire gli accordi raggiunti con l’Anci e con le Regioni, a partire dalla recente, faticosa intesa su navigator e centri per l’impiego. Dopo l’entrata in vigore del reddito di cittadinanza, prende così il via anche il secondo pilastro del contratto di governo Lega/M5S.

Stretta contro i furbetti dell’Isee

Contro i “furbetti” dell’Isee arriva invece una nuova stretta per evitare l’accesso al reddito di cittadinanza di “finti” genitori single. La mamma o il papà di figli minori che chiederà il reddito dovrà infatti presentare un Isee che tenga conto della situazione patrimoniale e reddituale anche dell’altro genitore, anche nel caso in cui madre e padre non siano ne’ sposati ne’ conviventi. L’obbligo salta se uno dei due si è sposato o ha avuto figli con altri partner o se c’è un assegno di mantenimento stabilito dal giudice. Ai beneficiari del reddito verranno invece estese alle bollette dell’acqua le agevolazioni già previste per le tariffe di luce e gas, mentre i ‘working poor’, ovvero i lavoratori con reddito bassissimo, potranno godere delle stesse opportunità dei disoccupati nella ricerca di lavoro tramite i centri per l’impiego.

LEGGI ANCHE —> CDM, SALVINI E DI MAIO: “REDDITO DI CITTADINANZA E PENSIONI SONO SOLO L’INIZIO”

Facebook Comments