Pedofilia, ridotto allo stato laicale l’arcivescovo emerito di Washington

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:12
Papa Francesco ed il Card. McCarrick (napolitoday)

Ridotto allo stato laicale l’arcivescovo emerito di Washington McCarrick. Il prelato è stato riconosciuto colpevole di abusi sessuali ai danni di seminaristi, in tre casi le vittime dei suoi abusi erano minorenni

L’arcivescovo emerito di Washington, Theodore Edgar McCarrick, accusato di pedofilia, è stato dichiarato colpevole dal Congresso della Congregazione per la Dottrina della Fede che ha emanato il decreto conclusivo del processo a suo carico. Accusato di molestie sessuali ai danni di seminaristi, le prove a suo carico sono risultate inoppugnabili, in tre casi le vittime degli abusi erano minorenni, di qui la condanna per i reati di  sollecitazione in Confessione e violazioni del Sesto Comandamento del Decalogo con minori e adulti, con l’aggravante dell’abuso di potere. Dal momento che il Papa ” ha riconosciuto la natura definitiva, a norma di legge, della decisione di ridurre il prelato allo stato laicale, la vicenda è res iudicata, cioè non soggetta ad ulteriore ricorso “. Cosi la nota della sala stampa vaticana.

Pedofilia, ridotto allo stato laicale l’arcivescovo emerito di Washington. Chi è il Card. McCarrick

McCarrick, 88 anni, è il primo cardinale ridotto allo stato laicale: da membro del Collegio cardinalizio a spretato. Nato a New York il 7 luglio 1930, è stato ordinato presbitero nel 1958 dal Cardinale Spellman. Il 24 maggio 1977 Papa Paolo VI lo ha nominato vescovo ausiliare di New York.   Nel 1981 diventa vescovo di Metuchen e nel 1986 Giovanni Paolo II lo promuove Arcivescovo di Washington. Lo stesso Giovanni Paolo II lo trasferisce nel 2000 a Washington. Un anno dopo ottiene la porpora cardinalizia, con l’assegnazione del titolo presbiterale dei Santi Nereo e Achilleo. Papa Benedetto XVI nel 2006  accetta la sua rinuncia al ruolo di cardinale per raggiunti limiti di età.

LEGGI ANCHE -> NAPOLI, PAPA FRANCESCO IN CITTA’ A GIUGNO: L’ANNUNCIO DEL CARDINALE SEPE