I metodi alternativi al gas per riscaldare la tua casa: risparmio e ecosostenibilità

A causa dell’aumento dei costi del gas naturale, legati ai rincari energetici che rendono insonni le nostre notti, molti proprietari di case sono alla ricerca del modo migliore per riscaldare una casa con energia alternativa, magari in versione “green”. 

Per fortuna, ci sono molti percorsi “per così dire differenti” che consentono di valutare notevoli possibilità di risparmio, in linea con i tempi tutt’altro che rosei che stiamo vivendo.

Riscaldamento alternative al gas fonte adobe stock
Riscaldamento alternative al gas fonte adobe stock

Attualmente, circa il 38% del riscaldamento nei Paesi dell’Ue proviene dal gas naturale. Tuttavia, gli esperti prevedono che questo numero diminuirà man mano che le città del Vecchio Continente si muoveranno all’unisono, su direttiva della Commissione Europea, per trovare nuovi sistemi di riscaldamento cosiddetti alternativi, dall’eolico, passando attraverso il recupero degli scarti del legno.

Ma partiamo da lontano, da quegli Stati Uniti che sono sempre un passo avanti nella ricerca di nuove tecnologie “a misura d’uomo”. Molti Stati Federali, da alcuni mesi, stanno addirittura vietando i nuovi vetusti allacciamenti del gas, incoraggiando l’uso di energia più rispettosa dell’ambiente senza dover vietare completamente i combustibili fossili.

Naturalmente, senza “il caro vecchio gas”, oggi più che mai nemico delle nostre tasche, i proprietari di case dovranno presto trovare, ovunque nel mondo, modi alternativi per riscaldare le loro case in inverno. Proviamo a scoprire insieme quali sono, oggi, i principali metodi alternativi al gas, in ottica risparmio-sostenibilità-rispetto ambiente.

Alternative al gas: non solo risparmio

  1. I sistemi di riscaldamento radiante a pavimento creano calore tramite irraggiamento termico. Invece di riscaldare l’aria circostante, questi sistemi riscaldano il pavimento e consentono al calore di salire. Quando il calore aumenta, viene assorbito dagli oggetti nella stanza, il che aiuta a rendere l’intero spazio caldo e accogliente.
  2. La tecnologia di riscaldamento solare termico converte il calore e i raggi solari in calore utilizzabile. Generalmente, per riscaldare l’acqua vengono utilizzati impianti solari termici. Tuttavia, anche alcuni edifici commerciali utilizzano la tecnologia termica per creare aria calda.
  3. Le pompe di calore funzionano prelevando calore dal suolo o dall’aria e immettendolo in casa. Funziona molto come un condizionatore d’aria poiché non deve bruciare carburante per creare calore. Invece, sposta semplicemente il calore. Esistono due tipi di pompe di calore: geotermiche o pneumatiche. La differenza è dove estraggono il loro calore.
  4. Le stufe a legna sono un modo rustico ed efficace per riscaldare velocemente una casa. Sono molto più efficienti del caminetto medio ma offrono molti degli stessi vantaggi. Come suggerisce il nome, le stufe a legna riscaldano le case bruciando legna, proprio come un camino. Le stufe a legna sono generalmente installate in una posizione centrale di una casa, ma di solito non sono efficaci per riscaldare un’intera casa. C’è anche il problema della manutenzione. Per mantenere accesa la stufa a legna, è necessario fornire continuamente legna e tendere al fuoco.

In definitiva, se stai cercando nell’ambito di un indispensabile risparmio, le opzioni più ecocompatibili, le fonti di carburante eoliche e solari possono alimentare qualsiasi tipico sistema di riscaldamento. Questi tipi di alternative energetiche possono facilmente riscaldare e alimentare la tua casa senza danneggiare l’ambiente.