[SEO]Revisione auto, cosa accade se non viene fatta? Informazioni

Cosa succede se non rispettiamo l’obbligo della revisione auto e decidiamo di non farla? Ecco le informazioni su regole e sanzioni previste dalla legge.

Chi possiede un’automobile sa che oltre a cercare di essere un ottimo guidatore, attento ad evitare incidenti e rispettare tutte le regole della strada, bisogna anche prendersi cura del proprio mezzo. Uno dei doveri principali infatti per il guidatore è fare in modo vengano sempre fatti dei controlli, stando attenti ad olio, gomme dell’auto, e soprattutto rispettare l’appuntamento per la revisione auto.

Revisione auto
Pexel

Se quest’ultima non viene fatta e si decide comunque di continuare ad andare in circolazione con il proprio mezzo, si va incontro a delle sanzioni davvero molto importanti. Ma scopriamo tutte le informazioni sull’argomento in questo articolo.

Revisione auto, regole e sanzioni

Avere un mezzo di trasporto come l’automobile per moltissimi italiani è davvero indispensabile. Non tutte le città infatti offrono mezzi alternativi adeguati a qualsiasi di tipo di spostamento, che rispettino oltretutto gli orari promessi. Viaggiare ad esempio in autobus o treno in alcune zone d’Italia è molto più fattibile, soprattutto per il rispetto di orari e per la qualità e quantità di mezzi, mentre in altre zone invece non funziona allo stesso modo.

Tantissimi sono dunque quelli che scelgono di spostarsi con la propria macchina e tutti i guidatori però sanno che ovviamente oltre alle regole stradali da conoscere, ci sono anche altre cose di cui si devono occupare e che devono tenere in conto. Innanzitutto bisogna sempre accertarsi di non avere la patente scaduta, di pagare il bollo e anche e soprattutto di stare attenti che la propria revisione auto sia stata fatta correttamente.

Per accertarsi che le revisioni vengano fatte ovviamente ci sono dei controlli che sono attivi nel nostro paese. Dal 2015 è infatti operativo l’MCTCNet2 che automatizza le procedure di prenotazione di una revisione e della messa in pratica di quest’ultima. Tutti questi dati poi vengono inviati alla motorizzazione, che controlla le automobili in circolo scoprendo se la revisione è stata fatta in regola o meno. Anche la polizia però può accedere a tali dati soprattutto quando vengono fatti i controlli in strada con gli autovelox che scattano dei fotogrammi della targa da cui dunque si può ricavare qualsiasi informazione sull’auto.

Chiunque abbia un veicolo che non ha dunque presentato a revisione deve sapere che è soggetto ad una sanzione amministrativa con un pagamento di una multa che può andare dai 173 ai 694 euro. Oltretutto questa sanzione va raddoppiata se la revisione è stata omessa più di una volta rispetto alle date previste. Una volta accertato che all’automobile non è stata fatta la revisione, il veicolo viene dichiarato “sospeso” dalla circolazione che a quel punto viene concessa soltanto ed esclusivamente per recarsi in uno dei centri competenti che si occupano della revisione.

Se si decide di circolare ugualmente anche con lo status dichiarato di veicolo “sospeso”, si va incontro ad una sanzione che può essere compresa tra i 1998 euro e 7993 euro a cui deve aggiungersi anche un fermo amministrativo del veicolo che ha una durata di 90 giorni. Se ci si imbatte in un caso di reiterazione di tali violazioni allora si va incontro ad una confisca amministrativa. Una sanzione amministrativa arriva anche se si fa una falsa dichiarazione della revisione, con il pagamento di una somma che varia tra i 430 ai 1731 euro a cui segue anche il ritiro della carta di circolazione.

Per chi non lo sapesse i centri di revisione subiscono anch’essi un controllo da parte del Ministero dei Trasporti, che si accerta che siano rispettate le modalità e i termini stabiliti altrimenti si è soggetti a delle sanzioni con somme che vanno da 422 euro a 1695 euro. Se nei controlli fatti anche negli anni decorrenti vengono accertate delle violazioni, allora viene revocata anche la concessione all’officina. Coloro che producono attestazioni di revisione false sono soggetti inoltre a sanzioni amministrative con il pagamento di una somma che va dai 430 ai 1731 euro.