Black Friday, reso dei prodotti acquistati? Ecco la procedura da seguire

Qual è la procedura da seguire per poter fare il reso dei prodotti acquistati durante il Black Friday? Ecco tutte le informazioni che bisogna conoscere.

Il momento dei saldi e in particolare quello del Black Friday, è tanto atteso da migliaia di persone in tutto il mondo per poter fare i propri acquisti di prodotti desiderati da tempo ma che presentano per l’occasione grandi sconti. Moltissimi negozi online e fisici in effetti approfittano di questo periodo per mettere la propria merce in saldo, dando la possibilità a più acquirenti di poter comprare la merce senza spendere un capitale.

Black Friday
Pexel

Capita però che specialmente facendo un acquisto online un prodotto comprato possa non soddisfarci particolarmente. Per questo motivo tantissimi negozi online offrono la possibilità di fare un reso dei prodotti acquistati. Ma come funziona questa procedura? Scopriamo insieme tutte le informazioni a riguardo.

Black Friday, come rendere la merce acquistata

Per molti, come abbiamo già anticipato, il periodo del Black Friday è sicuramente uno tra i più attesi dell’anno per poter comprare prodotti a buon prezzo. Quest’ultimo generalmente avviene a fine novembre e moltissime catene commerciali si sono attivate per poter offrire alla propria clientela ottimi prodotti a prezzi davvero vantaggiosi. In realtà questo appuntamento in passato aveva solo la durata di 24 ore, ma negli ultimi anni tantissimi e-commerce e negozi hanno deciso di estendere i giorni di sconti anche di quello effettivo, cioè è il 25 novembre.

Ottima possibilità per tutti i clienti che hanno l’opportunità di avere più tempo per informarsi sul prodotto da acquistare e trovare l’offerta migliore. Comprare online nonostante abbia grandissimi vantaggi, perché si possono acquistare prodotti provenienti da tutto il mondo con un semplice click, ha comunque una limitazione. La principale è quella di non poter toccare con mano il prodotto acquistato fino a quando di fatto non arriva a casa dell’acquirente e per tale motivo sono state introdotte per moltissime attività commerciali che vendono online, la possibilità per il cliente di rendere la merce acquistata.

Tanti prodotti, salvo alcune eccezioni, possono dunque essere resi qualora non fossero conformi alle richieste del cliente. Le procedure di reso però variano molto in base alle attività commerciali che si scelgono per fare i propri acquisti. Non ci resta dunque che scoprire insieme le politiche dei principali negozi online sull’argomento del reso.

Amazon, restituzione e rimborso

Uno dei servizi ecommerce più importanti in tutto il mondo è sicuramente quello di Amazon. Migliaia di persone acquistano prodotti ogni giorno su questa piattaforma specialmente durante il Black Friday e certamente è diventata una tra le più affidabili, anche se bisogna comunque stare attenti alle truffe. Per quanto riguarda il servizio di reso Amazon prevede alcune eccezioni in particolare. Non è previsto il reso infatti per articoli che sono già stati personalizzati o su misura, articoli sigillati, giornali, bevande alcoliche, prodotti audiovisivi che erano precedentemente confezionati e che sono stati aperti, e nemmeno i buoni regalo.

Tutto il resto dei prodotti che vengono acquistati su questa piattaforma possono essere restituiti addirittura ottenendo un rimborso dell’intero importo della spesa, ma non nelle spese di spedizione, se il reso avviene entro i 30 giorni dalla data di consegna. Se invece il reso viene fatto entro 14 giorni da quando si è acquistato un prodotto, il rimborso prevede anche le spese di spedizione. Stessa politica vale per gli articoli che vengono venduti da terze parti, anche se spesso le spedizioni vengono poi pagate dai clienti.

La procedura per fare il reso sul sito di Amazon è molto semplice e basta andare sulla pagina principale e recarsi su I miei ordini, selezionare l’ordine effettuato e di cui si vuole fare il reso e cliccare poi su Restituisci o sostituisci articoli, seguendo le indicazioni che sono date.

Euronics, l’iter per il reso

Anche Euronics offre un servizio di restituzione della merce comprata, entro il 14 giorni da quando si è ricevuto il prodotto. Anche in questo caso non tutti i prodotti possono essere presi, tra cui ad esempio quelli audiovisi, software informatici, prodotti confezionati su misura o alcuni che rischiano di alterarsi o deteriorarsi.

La politica di questo negozio riguardo i resi prevede che le spese richieste al cliente sono quelle per la restituzione e che se si vuole avere un rimborso completo il prodotto che si vuole mandare indietro deve essere all’interno perfettamente imballato e integro completo con tutti gli accessori che erano presenti alla consegna. Quindi sostanzialmente non si ottiene rimborso totale o se manca un imballaggio originale o alcuni elementi del prodotto comprato.

Per richiedere il recesso si può inviare una lettera per posta a Euronics Via Montefeltro n. 6 – 20156 Milano, oppure direttamente sul sito internet ufficiale in cui c’è una sezione apposita. Il servizio clienti del negozio prenderà in carico la richiesta e contatterà poi via email per spiegare al proprio cliente qual è la procedura da seguire. Un’ottima notizia per coloro che acquista nei negozi Euronics è che i prodotti venduti in questa catena sono protetti dalla garanzia legale che va a favore del consumatore e che copre eventuali difetti di non conformità dei prodotti.

Mediaworld, la politica del soddisfatti o rimborsati

La catena di negozi Mediaworld per chi non lo sapesse ha sempre seguito il proprio motto “soddisfatti o rimborsati”, e dunque dà la possibilità ai propri clienti del diritto di recesso. Anche in questo caso il reso può essere fatto entro i 14 giorni da quando sono stati ricevuti i prodotti comprati. Una specifica da fare è che il diritto di recesso è solo riservato ai consumatori e che in questo caso le spese di spedizione vengono del tutto sostenute dal cliente.

Per fare un reso ci si può recare direttamente in negozio nel punto vendita dove si è acquistato il prodotto, oppure direttamente on-line. Chi sceglie quest’ultima opzione deve compilare un modulo in cui si comunica la decisione di recedere dal contratto, che verrà poi inviato proprio a Mediaworld. Si deve attendere poi una comunicazione in cui si attesta la ricezione del modulo e viene anche aggiunta la comunicazione del numero di autorizzazione al rientro, con cui è possibile procedere alla restituzione.

Unieuro, restituire un prodotto comprato durante il Black Friday

Anche Unieuro prevede la possibilità di fare il reso, che deve essere effettuato entro 14 giorni solari da quando si è ricevuta la merce acquistata. Si può fare il reso tramite corriere oppure direttamente in uno dei punti vendita della propria città. Possono però essere resi nei negozi solo i prodotti che sono stati acquistati online tramite consegna a domicilio e dopo che il consumatore ha scelto di esercitare il diritto di recesso e dunque sciogliere il contratto di vendita per ripensamento. Se si decide di restituire una merce in negozio basta eseguire l’ordine di acquisto online e avere diritto poi ad un rimborso che viene fatto però tramite buoni spesa che hanno lo stesso importo del prodotto acquistato.

Se si sceglie invece il metodo della restituzione tramite corriere, Unieuro avrà il compito di inviare una mail dove si conferma il ricevimento della merce alla quale seguirà poi un rimborso entro 14 giorni.

Comet, procedura di restituzione

Per quanto riguarda Comet, il reso può essere fatto entro 14 giorni ed è possibile solo per i consumatori e per i prodotti che sono stati comprati on-line con consegna a domicilio. Anche per Comet però chi sono alcune necessarie condizioni da rispettare per poter applicare il diritto di recesso. In questo caso un prodotto acquistato dovrà essere reso ancora sigillato e dunque sono esclusi i prodotti informatici e audiovisivi. Ciò che è assolutamente importante è che tutta la merce acquistata ritorni indietro nelle stesse condizioni in cui è stata ricevuta alla consegna.

Per attivare la procedura di recesso il cliente deve compilare un modulo che si trova all’interno del sito ufficiale nella sezione I miei ordini. Il Servizio clienti poi provvede a inviare questo modulo con il codice Rma e tutte le istruzioni per poter effettuare la restituzione tramite corriere o in un punto vendita. Se si sceglie la prima opzione le spese di spedizione saranno totalmente a carico del cliente.