Wizz air, rimborso o risarcimento: come è possibile ottenerli

Come si può ottenere un rimborso su un biglietto o il risarcimento per un problema riscontrato con la compagnia aerea Wizz air? Scopriamone di più.

Esistono diverse compagnie aeree che offrono prezzi davvero vantaggiosi e servizi low cost a cui si può accedere. Una tra queste ad esempio è Wizz Air, nata in Ungheria e che al momento connette 44 paesi avendo dunque come obiettivo essere un servizio valido per tutti i passeggeri, che desiderano viaggiare senza spendere un capitale.

Wizz air
Facebook

Come accade con molte compagnie low cost però, anche questa può riscontrare diversi inconvenienti che possono in qualche modo essere un disagio per i passeggeri. Per questo motivo esiste anche un servizio che riguarda il rimborso e il risarcimento per eventuali problematiche. Ecco tutte le informazioni a riguardo.

Wizz Air, quando e come ottenere un rimborso

Possono essere diversi i motivi per cui si potrebbe voler ottenere un rimborso con la compagnia aerea Wizz Air per problemi riscontrati. Come avviene infatti per tante altre rivali low cost, come ad esempio Ryanair, i servizi potrebbero non essere sempre eccellenti. Questo non vuol dire però che tali compagnie sono scarse e dovrebbero essere evitate, ma che qualche piccolo inconveniente è sempre da mettere in conto quando si viaggia. Inoltre bisogna anche dire che le grandi compagnie non sono esenti da poter riscontrare particolari problemi.

Quelli che generalmente possono avvenire più facilmente sono cancellazioni di un volo all’ultimo momento, smarrimento o rottura dei bagagli, oppure overbooking. In tal caso questa compagnia offre per la sua cliente la possibilità di avere sia dei rimborsi, ma anche dei risarcimenti.

Nel primo caso se si dovesse disdire un biglietto ad esempio per problemi di salute, bisogna sapere che se la cancellazione avviene entro i 14 giorni prima della partenza del volo il passeggero ha un diritto a rimborso della tariffa totale. Se invece la cancellazione avviene dopo 14 giorni spetta il rimborso della tariffa totale al netto della penale di cancellazione. La scelta migliore è quella di telefonare al call center al numero 895 895 44 16, che è quello dell’assistenza clienti di questa compagnia e chiedere informazioni.

Specialmente se si desidera avere un rimborso sulla carta di credito o sul conto corrente è infatti opportuno telefonare direttamente a questo numero, altrimenti è possibile eseguire la procedura prevista direttamente sul sito internet ufficiale. Se si sceglie questo ultimo metodo i soldi del rimborso vengono inseriti sul proprio conto Wizz. Ricordiamo inoltre che bisogna essere già precedentemente registrati al sito e avere un proprio account.

Risarcimento, quando spetta al passeggero

Con questa compagnia è possibile richiedere anche un risarcimento, che si differenzia ovviamente dal rimborso perché non ha niente a che vedere con il costo del biglietto, ma è una somma in denaro che spetta di diritto a passeggeri per dei disagi che sono stati subiti. Questo ad esempio è possibile richiederlo se ad esempio il proprio volo è stato cancellato o presenta un ritardo di oltre 180 minuti, oppure se si è riscontrato l’overbooking.

Il risarcimento però varia in base alla distanza tra l’aeroporto di partenza e quello di arrivo. C’è la possibilità di ottenerne di 250 euro per le tratte che sono inferiori o pari a 1.500 km,  di 400 euro per tratte tra i 1500 e i 3.500 km e di 600 euro per le tratte superiori a 3.500 km. Questo tipo di indennizzo spetta principalmente se la compagnia non ha dato una comunicazione con almeno 14 giorni di anticipo ad esempio sulla cancellazione del volo o overbooking.

La compagnia non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda la cancellazione dovuta a scioperi o problemi di traffico aereo, situazioni climatiche, problemi sanitari. Anche in questo caso è consigliabile contattare il call center per ottenere tutte le informazioni utili.