Alfa Romeo, nuova Giulia SWB by Zagato: ritorno alle origini (FOTO)

Torna in auge il mitico nome Zagato. L’Alfa Romeo è pronta a svelare le linee di una vettura special della Giulia che vi stupirà.

La prima immagine vi farà venire l’acquolina in bocca. L’Alfa Romeo ha deciso di risvegliare l’animo intorpidito dei puristi, mettendo in primo piano l’iconico carrozziere Zagato. Il brand del Biscione sta attraversando un periodo di ripresa, dopo anni molto bui. La crisi dell’Alfa ha origine con l’uscita di scena di automobili che hanno scritto la storia moderna del marchio. Il listino è rimasto orfano di macchine molto apprezzate dal pubblico, come la MiTo e la Giulietta.

Alfa Romeo Logo (Adobe Stock)
Alfa Romeo Logo (Adobe Stock)

La vettura entry level, attualmente in commercio, è la Tonale. La sorella minore della Stelvio rappresenta un cambio radicale dei paradigmi apprezzati, in passato, dagli alfisti. Il SUV è moderno, alla moda, probabilmente si è reso anche indispensabile, ma non ha sostituito quel bisogno di sportività che è insito in ogni appassionato del marchio di Arese. Oltre ai due SUV l’unica opzione rimasta è l’acquisto, a partire da € 47.050, della Giulia. La grossa berlina, soprattutto nella versione Quadrifoglio, rispecchia ancora appieno il DNA della casa.

Il futuro si prospetta elettrico e, in attesa della transizione epocale, una versione speciale della Giulia ha iniziato a scaldare il cuore degli amanti delle vetture sportive. Un brand come Alfa Romeo ha la possibilità di poter rivolgere lo sguardo al passato, rilanciando auto e collaborazioni che hanno reso grande il Biscione. L’evoluzione della specie deve anche coniugarsi con il fascino dell’epoca d’oro dei motori termici. La casa lombarda ha scelto di fare la voce grossa nel sempre più affollato mercato dei SUV, ma i desideri degli italiani potrebbero essere esauditi dall’esclusività di un modello di Giulia a dir poco estremo.

Il Gruppo Stellantis, di cui Alfa Romeo fa parte, dovrà anche distinguersi per l’originalità di modelli che possano riattirare l’interesse dei vecchi appassionati. Non solo gioielli storici come il Duetto, di cui si sente l’assoluta mancanza, ma anche nuove versioni di auto moderne già esistenti, in attesa del passaggio al full electric. Ben prima del lancio delle EV potrebbe essere anticipata una supersportiva, non molto distante dalla filosofia della 8C. L’addio della splendida supercar ha lasciato i fan orfani di un bolide di altissimo profilo. Alfa ha deciso di fare le cose in grande, riprendendo la storica collaborazione con Zagato.

Alfa Romeo, nuova partnership con Zagato

Per gli appassionati di auto si tratta di un nome iconico. Ugo Zagato fondò, nel 1919, l’azienda, dopo l’esperienza maturata in guerra. Il veneto aveva lavorato presso la Fabbrica Aeroplani Ing. O. Pomilio. Con l’idea di trasferire il suo know-how dal settore aeronautico a quello automobilistico, Zagato creò l’omonima azienda. Partì con le modifiche ad una Fiat 501, per poi collaborare con altre importanti case costruttrici. A rendere speciale il lavoro di Ugo Zagato fu il design avanzato, la leggerezza e l’eccellente aerodinamica, adoperando materiali innovativi. Dalle strutture in legno si passò a sagomate ed essenziali armature in acciaio, sormontate da leggere carrozzerie in alluminio.

L’idea fu geniale. Nel corso degli anni marchi come Lancia, Maserati, Alfa Romeo ma anche Aston Martin decisero di intraprendere una partnership con il carrozziere milanese. Le Alfa by Zagato erano opere d’arte. Indimenticabili le carrozzate 6C 1500 Compressore del 1929, la 6C 1750 Gran Sport del 1932 e la 8C 2300. Dopo la seconda guerra mondiale il volume d’affari crebbe a dismisura. La Giulia SWB Zagato è pronta a sconvolgere il mondo attuale. Sui canali social è stato anticipato un teaser con una linea che lascia già sognare gli appassionati dell’azienda milanese e della casa di Arese.

Per ora sono stati messi in risalto i nuovi fanali posteriori della Giulia, come potrete osservare nella foto in basso, in una chiara striscia luminosa a LED. Il look dell’auto potrebbe essere futuristico e potrebbe distinguersi, notevolmente, rispetto alla Giulia standard. L’auto, senza dubbio, monterà un potente motore termico, magari andando oltre le performance della versione Quadrifoglio. Le vetture create dall’estro della Zagato hanno l’esigenza di impressionare, anche sul piano prestazionale, oltre che estetico. Il nome dell’auto è stato confermato, rendendo l’attesa ancora più atroce. Rispolverare la tradizione sportiva del marchio donerà all’Alfa un appeal clamoroso. Il Biscione in collaborazione con Zagato ha sempre rappresentato per il mondo delle quattro ruote un binomio di esclusività estremo.

Ferrari festeggia un traguardo clamoroso: tifosi in estasi. Date una occhiata anche alla nuova Lancia Delta. Sarebbe uno spettacolo straordinario. La Giulia SWB by Zagato dovrebbe essere svelata ufficialmente nel secondo semestre del 2023. Alcune caratteristiche dell’auto potrebbero essere inedite. La vettura dovrebbe avere linee sinuose, riprendendo l’eleganza e la sportività dei modelli storici del passato della casa di Arese. La base di partenza della Giulia, del resto, è una gran bella garanzia.

Alfa Romeo Giulia SWB Zagato (Alfa Romeo)
Alfa Romeo Giulia SWB Zagato (Alfa Romeo)