Coperta elettrica, quanto consuma? La risposta potrebbe sorprendere

In vista dell’inverno, l’occhio ai costi è ancora più presente. Una soluzione potrebbe essere la coperta elettrica. Ma quanto consuma? La risposta potrebbe non essere quella che pensate.

Le bollette stanno segnalando sempre prezzi più alti. I costi energetici sembrano non calare minimamente. Lo scenario, come possiamo ben immaginare, è complesso e la sua risoluzione non appare affatto vicina. A maggior ragione con l’avvicinarsi dell’inverno e delle temperature basse.

Coperta elettrica
Fonte foto: Canva

Con un costo della vita sempre più alto e con entrate sempre uguali, se non inferiori, correre ai ripari è il minimo. Tantissimi, infatti, vogliono mettere in campo delle proprie contromisure di risparmio visto i tantissimi aumenti. Una strada porta alla scelta di quale dispositivo ci permette di riscaldarci ma di non farci spendere troppo.

In tema di riscaldamento abbiamo tante opzioni, anche se non tutte economiche. Una stufa potrebbe fare al caso di molti anche se il rovescio della medaglia, nell’immediato, non è facile da sostenere. Una soluzione, quindi, potrebbe essere la coperta elettrica. Questo prodotto ha al suo interno un sistema che, con la corrente elettrica, permette di riscaldarla. Ma qual è il suo consumo? Scendiamo nei dettagli.

Quanto consuma una coperta elettrica?

La coperta elettrica è composta da un tessuto multistrato. Al suo interno ha un elemento che permette il suo riscaldamento. Per molti anni, questo prodotto, è stato considerato come pericoloso. Oggi, però, non è affatto così dato che lavora con una bassa tensione di 24 volt. Inoltre sono dotati di un meccanismo di controllo che permette lo stop in caso di surriscaldamento.

L’idea generale, dato che per usarla bisogna tenere la corrente attiva, è che consumi troppo. Ma non è affatto così ed è per questo che può essere una valida alternativa per il prossimo inverno. In media, questo dispositivo ha un consumo di massimo 0,06 kW ogni ora. Questo raddoppiamo se prendiamo un modello matrimoniale. Considerano i costi attuali, una coperta elettrica consuma, ogni ora, 0,03 centesimi mentre il doppio per una matrimoniale. Per 2 ore al giorno, il costo al mese sarebbe compreso tra i 2 e i 3,50 euro.

Se paragonato ad altri dispositivi, il consumo è davvero basso. I dati, inoltre, smentiscono l’idea generale che la coperta elettrica abbia un alto consumo. Se usata con accortezza e in determinati orari, vi permette di riscaldarvi senza spendere troppo. Ad esempio, già una stufa elettrica segna dei numeri più alti rispetto alla coperta. Dunque, i dispositivi sono conosciuti e la scelta dipende dalla propria esigenze. Di certo, visti i numeri, la coperta elettrica potrebbe essere presa in considerazione da molti. Anche perché il costo di questo dispositivo tocca i 40 euro, mentre per una matrimoniale si può arrivare a 150 euro.