Terremoto, scossa di magnitudo 4.3: epicentro e danni

Una scossa di terremoto di magnitudo 4.3 è stata registrata nelle ultime ore. Il sisma è stato avvertito in modo chiaro e netto dalla popolazione. L’evento è stato riportato da Ingv: epicentro e zone interessate.

Ancora una scossa di terremoto ha avuto luogo nella giornata di lunedì 28 novembre. Si tratta di un sisma a media intensità che è stato avvertito dai cittadini che si sono messi subito a riparo. La situazione continua ad essere monitorata dalle autorità che stanno aggiornando tutta la popolazione che ha avvertito il sisma. Andiamo a conoscere i dettagli che sono stati segnati da Ingv.

terremoto bosnia erzegovina
fonte foto: Canva

I sismografi della Sala Sismica INGV di Roma sono al lavoro in modo costante e ventiquattro ore su ventiquattro per aggiornare sulla situazione sismica non solo per quanto riguarda l’Italia, ma in tutto il mondo. L’evento che è stato segnalato poche ore fa, infatti, non ha avuto luogo sul nostro territorio, bensì in un altro paese europeo, precisamente nella penisola balcanica.

Come si legge chiaramente sui dati che sono stati riportati in tempo reale, la scossa di terremoto ha interessato la parte centrale della Bosnia ed Erzegovina. Abbiamo già anticipato che la magnitudo 4.3 ha fatto in modo che la scossa fosse avvertita da una buona parte della popolazione. Andiamo a conoscere tutti gli altri dati: epicentro, ipocentro, eventuali danni e zone interessate.

Terremoto in Bosnia ed Erzegovina: magnitudo ed epicentro

Proprio all’inizio della giornata abbiamo visto come nella notte era stato registrato un terremoto in Portogallo con magnitudo 5.8. Poche ore dopo, il sisma ha continuato ad interessare un altro paese europeo, anche se completamente opposto alle Azzorre. Stiamo parlando del fatto che il terremoto ha colpito la Bosnia ed Erzegovina alle ore 08:49, sia italiane che locali.

La magnitudo 4.3 della scale Richter è stata registrate proprio nella mattina di lunedì 28 novembre. Di preciso nella parte centrale del paese balcanico, come ha riferito l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia. Secondo le informazioni disponibili, l’epicentro del sisma è stato nelle vicinanze di Zenica a una profondità di 10 km. Con coordinate geografiche: latitudine 44.4560 e longitudine 17.8330.

Le notizie che arrivano dal paese ci dicono che il sisma è durato poco, ma ha destato ansia e paura tra gli abitanti della zona di Zenica e nei dintorni. Anche perché l’evento è stato avvertito chiaramente dai cittadini che si sono recati in posti sicuri e sono usciti dalle loro abitazioni per scongiurare il paggio.

Per quanto riguarda i danni materiali, per fortuna non ci sono state delle segnalazioni al momento. In generale, i terremoti con magnitudo sotto il quinto grado della scala Richter sono considerati più leggeri e i danni gravi agli edifici sono rari.

terremoto bosnia erzegovina
fonte foto: screen INGV