Spesa di Natale risentirà dell’inflazione? I dati parlano chiaro

Con l’inflazione alle stelle è partita la corsa al risparmio per milioni di italiani già da diverse settimane. La crisi economica si rifletterà anche sulla spesa di Natale? Ecco i dati aggiornati sulla situazione economica.

È un periodo talmente tanto complicato che è impossibile non notare come la maggior parte delle famiglie abbia deciso di tagliare le spese in ogni settore. Una scelta dovuta in larga parte all’inflazione e all’aumento del costo della vita provocato prima dal post lockdown e alle conseguenze dell’invasione russa in Ucraina. Per questo i consumatori hanno deciso di ridurre l’impatto dell’aumento dei prezzi.

SPESA DI NATALE
fonte foto: Canva

In questi ultimi mesi abbiamo visto come i dati economici siano stati un bel po’ allarmanti per la maggior parte degli italiani che devono affrontare ancora l’inverno. L’inflazione è slittata dal +11,6% del mese di settembre al +13,7% di ottobre. Proprio per questo motivo non c’è da stupirsi che milioni di persone abbiano iniziato a farsi i conti per risparmiare e sentire meno l’impatto degli aumenti nel loro portafoglio.

Abbiamo già visto come l’inflazione record abbia portato un aumento sulla spesa. Uno scenario evidenziato anche dallo studio dei dati di NielsenIQ che ha messo agli atti i consumi e abitudini delle famiglie italiane nell’analisi chiamata ‘Lo stato del Largo Consumo in Italia’. Tali dati ci regalano uno sguardo anche a come gli italiani si comporteranno per la spesa di Natale e per tutte le festività.

Spesa di Natale è ‘salva’, la corsa al risparmio è a metà: i dati

L’analisi svolta da NielsenIQ parla chiara e ci dice che tra settembre e ottobre c’è stata una netta differenza. Dove l’andamento del nono mese dell’anno è stato positivo del +9,2%. Mentre per quanto riguarda il decimo mese del 2022 questo ha avuto un trend totale nel nostro paese pari al +7,7%. In questo scenario, c’è stata una riduzione dello 0,5% sul carrello della spesa. Un dato che è stato in crescita costante.

Con questi dati davanti è impossibile non pensare alla spesa di Natale e come l’inflazione potrebbe portare delle nette conseguenze al settore. Tuttavia, i dati “Unwrapping Europeans’ Holiday Outlook” di NielsenIQ ci dicono che le festività sono salve. In poche parole, il periodo natalizio non risentirà della crisi economica, o almeno non tanto come si poteva immaginare.

Questo nonostante ci siano stati aumenti delle bollette di luce e gas, così come di tutti i generi alimentari. I dati che ci vengono riportati rivelano che la maggior parte degli italiani è entusiasta di festeggiare il Natale e vuole godersi il momento il più possibile con famiglia e amici secondo la tradizione.

È prevista una spesa che è pari o più alta rispetto a quella del 2021. La maggior parte degli italiani, il 58% per l’esattezza, ha rivelato che il proprio budget è invariato rispetto al 2021. Mentre il 33% ha previsto una spesa maggiore ed il 31% è più cauto nel fare gli acquisti. In ogni caso, nessuno vuol rinunciare alle proprie tradizioni.