Fare un reclamo al dirigente scolastico? Cosa occorre sapere

Vorresti fare un reclamo al dirigente scolastico dell’Istituto dove studia tuo figlio ma non conosci l’iter giusto per farlo? Ecco tutte le informazioni.

Nelle scuole uno dei ruoli più importanti lo svolge sicuramente il dirigente scolastico. Questo infatti assicura di fatto una adeguata gestione delle istituzioni scolastiche e ha potere sia della direzione, ma anche nel coordinamento delle varie risorse umane.

Dirigente scolastico
Pexel

In realtà i compiti di questi sono davvero diversi, e ad esempio possono anche adottare dei provvedimenti quando si tratta di gestire particolari problemi. È a questa particolare figura che i genitori degli alunni possono rivolgersi per fare dei reclami nel caso qualcosa li preoccupasse particolarmente. Ma qual è l’iter adeguato per fare una segnalazione? Scopriamone di più insieme.

Dirigente scolastico, i metodi per fare un reclamo

Si potrebbe dire che la figura del dirigente scolastico è davvero centrale per ogni Istituto scolastico. Avendo dalla sua diversi compiti da adempiere, sicuramente non si tratta di un lavoro semplice da portare avanti e lo carica di grande responsabilità. Questo infatti gestisce non soltanto la parte finanziaria di una scuola, ma anche la gestione di risorse e del personale.

Questo vuol dire che spesso quando una famiglia riscontra un qualsiasi tipo di problema con l’Istituto scolastico a cui ha affidato il proprio figlio, si rivolge ad esso per cercare di risolverlo facendo una segnalazione oppure un vero e proprio reclamo. Ricordiamo che questo è un diritto che spetta ad ogni cittadino e che può riguardare diversi aspetti oltre a quello trattato, come il voler fare segnalazioni a negozi o piattaforme online come DAZN o altro.

I reclami possono essere espressi sia oralmente, ma anche telefonicamente, via fax, via email e in forma scritta. Bisogna però che vengano sempre specificate le proprie generalità, l’indirizzo e anche i numeri per essere reperibili in qualsiasi momento. Anche i reclami orali in realtà poi devono essere espressi pure in forma scritta, dando anche informazioni specifiche sui motivi per cui si sta facendo la segnalazione.

Se si ha avuto un problema con un docente in particolare ad esempio, bisogna anche riferire il nome della persona in questione. In teoria ogni Istituto dovrebbe mettere a propria disposizione un modulo apposito per poter presentare reclamo, ma in caso così non fosse sappiamo che questi sono anche disponibili e facilmente scaricabili da Internet.

Il compito del dirigente scolastico è quello di ricevere il reclamo e fare una propria indagine in merito all’accaduto e rispondere eventualmente in forma scritta non superando i 15 giorni. In caso di infondatezza della segnalazione quest’ultimo dovrà notificare ai diretti interessati quanto è stato appurato, e dunque la decisione presa. Una copia della nota verrà poi conservata adeguatamente nell’ufficio di segreteria.

Un consiglio potrebbe essere utile prima di arrivare a decidere di fare un reclamo è quello di provare il metodo del dialogo e cercare di discutere con la persona nei confronti della quale è sopraggiunto un problema ritenuto grave e provare quindi a trovare insieme una soluzione. Se questa strada non porta alla risoluzione del problema, resta quindi aperta la possibilità di fare un reclamo affidandosi al sapiente lavoro del dirigente scolastico.