Terremoto, scossa violentissima all’alba: torna il panico, magnitudo ed epicentro

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

È tornato il panico generato dal terremoto all’alba. Una scossa molto violenta è stata registrata alle prime luci del giorno. Tutti i dettagli: magnitudo ed epicentro, la situazione aggiornata.

È stato registrato dalla Sala Sismica INGV di Roma una nuova scossa di terremoto che ha creato un bel po’ di paura. L’evento è successo quando in Italia era l’alba. La scossa di è verificata in una delle aree più sismiche che ci siano al mondo. Ciò vuol dire che la situazione è sempre sotto esame ed in allerta da parte delle autorità. Andiamo a conoscere i dettagli.

terremoto isole fiji
fonte foto: Canva

Il terremoto non dà tregua all’Italia, soprattutto la zona centrale che da diversi giorni sta convivendo con un continuo sciame sismico. Ma non solo il nostro paese viene attaccato da ripetute scosse che creano paura e disagi alla popolazione. Anche altre parti del mondo sono coinvolte da questo fenomeno naturale che molte volte durante la nostra storia abbiamo assistito alla sua forza distruttiva.

Ad essere colpita questa volta dal sisma è una delle aree più sismiche che ci siano su tutto il globo. Il terremoto ha infatti interessato le isole Fiji, un arcipelago di oltre 300 isole che si trova nel Sud Pacifico. La scossa è stata molto violenta. I dettagli dei dati del terremoto come sempre ce li ha riferiti il sito INGV sempre aggiornato. Andiamo a capire la situazione.

Terremoto nelle isole Fiji: magnitudo ed epicentro

Non è la prima volta che le isole Fiji vengono colpite da una forte scossa, è successo più di una volta. Anche perché stiamo di un’area altamente sismica dove questi eventi sono davvero frequenti. Nonostante ciò, la paura è sempre generalizzata. Questa volta un terremoto di magnitudo 5.9 ha scosso la parte sud delle isole Fiji nelle prime ore di lunedì 14 novembre.

Quando L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia ha riportato la notizia, in Italia le lancette dell’orologio segnavano le ore 06:04. Mentre l’ora locale erano le 18:04. Il sisma ha colpito ad una profondità di 656 km e l’epicentro è stato determinato da una latitudine di -25.7060 e una longitudine di 178.1460, come si legge sul sito INGV.

Per il momento, fortunatamente, non sono stati registrati danni a cose o persone. Ma la situazione è monitorata in modo costante. Le isole Fiji sono un paese insulare che è situato sull’anello di fuoco del Pacifico. Stiamo parlando del più grande vulcano attivo e cintura sismica del mondo. È proprio in questa zona che si verificano l’81% dei terremoti registrati.

L’anello di fuoco del Pacifico che le circonda coincide con i confini delle placche tettoniche. Ciò sono zone sismiche estremamente attive in grado di generare grandi terremoti. Oltre ai terremoti e alle eruzioni vulcaniche, le Figi sono altamente esposte ad altri rischi naturali. Inclusi cicloni e inondazioni annuali, nonché frane, siccità e tsunami, che danneggiano tutti i beni e causano danni economici a lungo termine.

terremoto isole fiji
fonte foto: screen INGV