Terremoto, continuano le scosse: tensione al Centro Italia, la situazione

Ancora una scossa ha fatto tremare la zona adriatica della nostra penisola. Dopo lo sciame sismico di questa notte, il terremoto non dà tregua alla popolazione delle regioni centrali.

In questi ultimi giorni stiamo assistendo a continui sciami sismici che stanno mettendo in allarme le autorità, le istituzioni e la Protezione Civile. Questo perché la costa marchigiana continua a tremare continuamente, non dando tregua alla popolazione che ogni giorni avverte scosse. L’ultima scossa si è verificata proprio pochi minuti fa. Andiamo a conoscere i dettagli della Sala Sismica INGV di Roma.

TERREMOTO
fonte foto: Canva

Il territorio marchigiano negli ultimi giorni è martoriato da continue scosse di terremoto che non stanno dando tregua alla popolazione italiana. Una zona che è un bel po’ instabile, tanto che pare che già ci sono delle lesioni ad alcune strutture sugli immobili, come si legge sul quotidiano Libero. Ad essere interessata di più è soprattutto l’area di Ancona, una delle città che sta vivendo in grande tensione per i continui fenomeni sismici.

L’ultima scossa di terremoto è stata registrata a lungo la costa a largo di Pesaro Urbino. A rivelare i dettagli di quanto accaduto è stato come sempre il sito super aggiornato dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia. L’INGV ha pubblicato un recente studio, insieme all’Università La Sapienza di Roma, dove hanno dimostrato come la proprietà di un sisma dipenda dalla struttura della faglia e dall’ambiente tettonico.

Terremoto Pesaro Urbino, continuano le scosse: magnitudo ed epicentro

Abbiamo visto come questa notte, tra l’11 e 12 novembre, ci sia stato uno sciame sismico che ha interessato la costa marchigiana. La stessa area questa volta è tornata a tremare, visto che il sito INGV di Roma ha pubblicato un nuovo aggiornamento sulla situazione, avvisando che è stato registrato una nuova scossa di terremoto lungo la costa marchigiana pesarese di magnitudo 3.1.

L’epicentro del terremoto è stato proprio a largo della costa tra Pesaro e Urbino, con latitudine 43.9690 e longitudine 13.3330. Ad una profondità di 9 km, ha specificato sempre la Sala Sismica INGV. L’evento sismico, inoltre, è stato localizzato a meno di 30 km da Fano e a 42 km da Ancona. Per il momento non ci sono stati avvisi di danni, ma la situazione è sotto controllo dalle autorità.

Nonostante le scosse che si stanno susseguendo in queste ultime ore sono considerata “molto leggere” dalla scala Richter. In tanti sono ad essere preoccupati per questi continui tremori improvvisi. Proprio per questo motivo gli esperti e le autorità sono al lavoro per capire il da farsi e tutelare tutte le zone del paese.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, pensioni, bonus, invalidità - 104 e news