Terremoto, nuova scossa in Italia: colpito il Sud, magnitudo ed epicentro

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

L’Italia, in queste ore, sta vivendo un periodo turbolento. Ancora una volta, un terremoto ha colpito una zona del Paese. Entriamo nei dettagli con magnitudo ed epicentro.

Sono ore molto difficili per l’Italia. Alcune scosse di terremoto hanno segnato varie zone del Paese. Fenomeni che stanno colpendo in maniera decisa e che non lasciano assolutamente tranquilli la popolazione locale. Questa volta sono stati raggiunti dal sisma i cittadini di una zona del Sud Italia.

Terremoto
Fonte foto: Adobe Stock

Il terremoto è uno dei fenomeni che più sanno innescare tensione e paura nei cittadini. L’Italia è un paese sismico e nella storia ha vissuto momento davvero durissimi. Questa volta la zona interessata dal sisma è stata la Campania, nello specifico Avellino. Zona storica per un evento accaduto nel 1980 che ha lasciato profondissime ferite.

Come anticipato, queste ultime ore sono state dure per il Paese. Nella giornata del 9 novembre, ci sono state una serie di scosse che hanno turbato tanto lo stivale. Dalle Marche, il terremoto ha toccato anche altre regioni come Toscana e Lazio. In questa occasione, le città interessate sono state solo due: Avellino e Benevento. Vediamo i dettagli rilevati dalla Sala Sismica-INGV Roma.

Terremoto in Campania: magnitudo, epicentro ed ipocentro

Nuovamente un terremoto tocca una parte d’Italia già segnata in passato. Come rilevato dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, il terremoto è avvenuto alle 8:26:51 e ha segnato magnitudo 3.2. Sisma che si è verificato, riporta la Sala Sismica-INGV Roma, a 2 chilometri a nord-ovest da Frigento.

Le coordinate geografiche del terremoto sono le seguenti: latitudine 41.0220, longitudine 15.0820. Mentre la profondità del sisma verificata è stata di 17 chilometri. Il fenomeno avvenuto poche ore fa ha segnato una vasta zona della Regione.

Oltre Frigento, sono stati vari i comuni toccati dalla scossa. Non solo Avellino, dove è stata avvertita di più, ma anche Benevento. Il primo comune, entro i 20 chilometri, ad esser stato raggiunto, per quanto riguarda la città di Benevento, dal sisma è stata Apice. Questa si trova a 17 chilometri dall’epicentro con oltre 10 mila abitanti.

Il terremoto, oltre Avellino e Benevento, ha sfiorato anche Napoli e Salerno. Troviamo, tra le città più vicine, Battipaglia, Salerno, Cava de’ Tirreni, Scafati, Acerra, Castellammare di Stabia. Fino ad arrivare a 85 chilometri a est di Pozzuoli e a 97 chilometri di Manfredonia.

Al momento non si sono segnalati problemi a strutture e persone. Non sono arrivate richieste di intervento ai vigili del fuoco e alle autorità. Dunque, il sisma ha generato solo una grande tensione tra i cittadini. Da come possiamo intuire, la situazione sarà monitorata nella giornata di oggi. Con l’auspicio che quanto accaduto sia stato solo un caso isolato.

Terremoto Avellino
Terremoto Avellino