Castagne, quali benefici nel mangiarle tutti i giorni?

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Mangiare le castagne tutti i giorni porterebbe davvero così tanti benefici? Ecco qual è la verità su questa curiosità.

Con l’arrivo dell’autunno è iniziato il periodo delle castagne. E le ricette per il loro consumo possono davvero essere molteplici e alcune anche a dir poco fantasiose. Il pensiero va senza alcun dubbio principalmente alle caldarroste, che non sono altro che le castagne arrostite sul fuoco, che, soprattutto nelle grandi città, vengono vendute per strada da venditori ambulanti, diventando una vera e propria caratteristica e peculiarità di alcune zone.

castagne benefici
Fonte Foto Canva

In realtà però queste possono essere cucinate bollite, al forno, essere la base di qualche dolce, come, per esempio, la crostata castagne e cioccolato, ma anche di qualche zuppa o primo piatto. Insomma, la loro poliedricità è qualcosa di noto e di ben conosciuto da chi si diletta ai fornelli costantemente e quotidianamente.

E allora ecco che diventa più che lecito e più che normale chiedersi quali siano i loro valori nutrizionali. C’è qualche curiosità e qualche beneficio particolare? Giusto entrare nello specifico e nel dettaglio della questione, perché gli aspetti interessano un po’ tutti.

Castagne, ecco quali sono i benefici

Mentre molti si interrogano sull‘utilità di alcuni tipi di diete, ciò che occorre dire è che il consumo di castagne, vista la presenza di antiossidanti, può proteggere dallo stress ossidativo e quindi di conseguenza da ictus e da malattie cardiache. Inoltre possono essere la base per una regolare pressione sanguigna e arteriosa, visto che sono fonte di potassio. Avendo anche una discreta quantità di fibre, possono regolare la glicemia, un qualcosa di fondamentale per chi soffre di diabete. Inoltre, facendo sentire sazi più a lungo e per un tempo di base maggiore rispetto ad altri cibi, possono aiutare nella perdita di peso. Un altro elemento importante è però il fosforo, che è un componente nutrizionale fondamentale per il nostro sistema nervoso e per la nostra memoria. Insomma, si sta parlando di un cibo da inserire più spesso nella propria alimentazione in caso di ansia, depressione o periodi di forte stress.

Le castagne, un po’ come i frutti di bosco, dovrebbero dunque essere inserite regolarmente in ogni dieta e ogni piano alimentare, tenendo conto di quelle che sono le loro proprietà. Sicuramente il periodo autunnale favorisce tutto ciò. Va detto che, essendo prevalentemente dei carboidrati complessi, assolvono le stesse funzioni dei cereali (come pane, riso e pasta) e delle patate. Giusto dunque trovare un equilibrio e allo stesso tempo limitare il consumo, visto l’alto contenuto di fibre, in caso magari di colon irritabile o inclinazione al gonfiore addominale. Per il resto però è giusto tenere conto dei loro vantaggi e di tutto ciò che possono dare e apportare.